La cessione di Ishak Belfodil sta diventando per l'Inter una grana dalla difficile risoluzione. Mazzarri ha dato l’ok per la cessione non ritenendolo indispensabile per l’attacco nerazzurro soprattutto dopo il ritorno in campo di Diego Milito ma lui continua a rifiutare tutte le destinazioni che gli vengono proposte. Dopo il Sassuolo, in Italia si era caldeggiata la pista Udinese, inserendolo in un ipotetico scambio con qualche gioiello friulano. L'algerino ha detto però un chiaro no all'Inter, affermando con forza tutta la sua voglia di non restare in Italia e di trasferirsi in Inghilterra. In questo modo la trattavia con l'Udinese si è fermata ancora prima di iniziare. Al Parma, che detiene l'altra metà del suo cartellino, non piace l'ipotesi però estera e per lui preferibbe un futuro in qualche società di serie A, magari proprio al club di Pozzo. Ma per ora la punta resta ostile a questo discorso. Negli ultimi giorni per il classe '92 si è fatto avanti anche il Qpr di Redknapp, che ha una disponibilità monetaria molto più forte rispetto alle altre pretendenti, ma anche in questo caso l’offerta prevede un prestito secco fino a giugno da valutare poi rispetto alla categoria in cui giocherà la squadra londinese (ora militante in Championship). 

Sezione: Calciomercato / Data: Ven 17 gennaio 2014 alle 09:45
Autore: Stefano Pontoni
vedi letture
Print