basket

Sarà Libertas Basket School-Vicenza nei playoff

Sarà Libertas Basket School-Vicenza nei playoff

La Delser Crich Lbs Udine, terza a fine girone Nord di serie A2 femminile di basket, affronterà l'As Vicenza, sesta, nei quarti di finale dei play-off con una promozione in A1 in palio e l'altra nel tabellone Sud. La serie, al...

Valerio Morelli

La Delser Crich Lbs Udine, terza a fine girone Nord di serie A2 femminile di basket, affronterà l'As Vicenza, sesta, nei quarti di finale dei play-off con una promozione in A1 in palio e l'altra nel tabellone Sud. La serie, al meglio delle tre partite, comincerà mercoledì 12 maggio sul parquet della squadra peggio classificata, quindi in casa delle beriche. Gara2 sarà disputata al Benedetti di via Marangoni sabato 15 maggio, quando sarà ritirata la maglia numero 13 della pordenonese Debora Vicenzotti storica capitana della Libertas Basket school che il 12 maggio di un anno fa ha annunciato il suo ritiro dal basket giocato. Anche l'eventuale bella sarà disputata a Udine martedì 18 maggio. Questo è l'unico turno in cui la Delser avrà il vantaggio del fattore campo. L'abbinamento delle “delserine” nei quarti con Vicenza (Villaruel 17 punti) è frutto del successo della Drain by Ecodem Alpo (Conte 16, Mancinelli 10, dalla panchina Vitari 10 e Coser 6+13 rimbalzi) per 62-53 (12-18, 27-32, 43-38) nel recupero del derby veneto. Le veronesi sono così finite quinte e le beriche seste, dopo avere perso 70-65 anche martedì a San Martino di Lupari in casa della Fanola già retrocessa in B. L'Autosped Castelnuovo Scrivia, invece, tra lunedì e mercoledì scorsi ha vinto i suoi ultimi recuperi per 56-68 a Mantova e per 44-45 a Sarcedo piazzandosi quarta.

La stagione regolare è terminata ieri con l'ininfluente recupero a Carugate vinto 67-71 dal Basket club Bolzano, che erano entrambe già destinate ai play-out salvezza, ma nel frattempo era già definito il quadro della post season. San Giorgio MantovAgricoltura, che è in zona tranquillità al nono posto, e Fanola San Martino di Lupari, ultima classificata, sono le due squadre che non continueranno la stagione. Le quattro serie dei quarti dei play-off in A2 Nord sono Akronos Moncalieri (prima)-Basket Sarcedo (ottava) e Castelnuovo (quarta)-Alpo (quinta) in un lato del tabellone, Parking Graf Crema (seconda)-Il Ponte casa d'aste Milano (settima) e Delser (terza)-Vicenza (sesta) nell'altro, beriche con le quali la Lbs ha vinto 69-60 all'andata al Benedetti e ha perso 61-59 in trasferta nel ritorno. Se le udinesi si qualificheranno per la semifinale promozione, in cui non avranno più il vantaggio del fattore campo, vi affronteranno la vincente del quarto fra la loro bestia nera Crema, che ha battuto la squadra di coach Alberto Matassini all'andata e al ritorno in campionato oltre che in finale di coppa Italia a Brescia, e Milano, che nel ritorno è passata al Benedetti mentre all'andata si è inchinata a capitan Eva Da Pozzo e compagne al palaGiordani. Nei play-out le due serie, sempre al meglio delle tre partite, sono Edelweiss Albino-Blackiron/Rentpoint.it Carugate e Alperia Bc Bolzano-Schiavon Ponzano Veneto che, oltre a quella diretta di San Martino, decreteranno un'altra retrocessione; la quarta sarà nel girone Sud di A2, dov'è già caduta in B la Surgical Virtus Cagliari.

Quasi tutte le serie si giocheranno seguendo il formato che prevede gara1 in casa della squadra peggio classificata a fine stagione regolare, poi gara2 e l'eventuale bella sul parquet della formazione meglio classificata. L'unica eccezione è la finale per la promozione in A1, in cui ci sarà la vecchia alternanza con gara1 ed eventuale bella ospitate dalla compagine meglio piazzata e la sola gara2 disputata in casa della peggio classificata a fine andata e ritorno. La Lbs del presidente Leonardo De Biase, fondata nel giugno 2013 e ai suoi massimi tra campionato e Coppa, si fregia anche del titolo di top scorer in A2 Nord della play-guardia Antonia Peresson prima per punti assoluti (383) e seconda per media a partita (15,3) solo a Federica Iannucci (18,1), che si è fermata però a 381 in tutto e ha una media superiore perché ha chiuso anzitempo il campionato nel Ponzano. Completa il podio di stagione regolare, ormai inattaccabile, la meneghina Susanna Toffali rispettivamente con 380 e 15,1 raggiunta per punti assoluti da Anastasia Conte dell'Alpo, ma con la media di 14,6. Del recupero Carugate-Bolzano fra le prime venti marcatrici di A2 Nord è sesta l'altoatesina Safy Fall con 358 e 14,3 davanti alla “delserina” Tina Cvijanovic, ala nazionale slovena settima con 333 punti assoluti e 13,3 di media a partita.

Questa è la classifica dell'A2 Nord quando dopo il recupero odierno Carugate-Bolzano:Akronos Moncalieri 44 punti; Parking Graf Crema e Delser Crich Udine 42; Autosped Castelnuovo Scrivia 34; Drain by Ecodem Alpo 32; As Vicenza 30; Il Ponte Casa d'Aste Sanga Milano 28; Basket Sarcedo 24; Basket 2000 San Giorgio MantovAgricoltura 20; Edelweiss Albino e Alperia Bc Bolzano 18; Schiavon Ponzano Veneto 16; Blackiron-rentpoint.it Carugate 10; Fanola Lupe San Martino di Lupari 6.