Tudor amareggiato in conferenza: "Non era una partita da perdere, la palla non voleva entrare. Gervinho l'ha vinta da solo"

01.09.2019 23:00 di Stefano Pontoni Twitter:    Vedi letture
Tudor amareggiato in conferenza: "Non era una partita da perdere, la palla non voleva entrare. Gervinho l'ha vinta da solo"

Non può che esserci amarezza nelle parole di mister Tudor. Il tecnico bianconero, nella conferenza stampa, non punta tanto il dito contro i suoi quanto contro la sfortuna, perché il Parma davvero, Gervinho a parte, ha fatto poco per meritarsi questi tre punti.

"Dispiace perché questa non era una partita da perdere. Il Parma si è difeso bene, noi abbiamo avuto molte occasioni per raddoppiare ma non siamo riusciti a trovare il gol, poi Gervinho ha vinto da solo la partita. Le qualità dei singoli fanno sempre la differenza. Questa per noi deve essere una lezione, per migliorare ancora di più. Adesso c'è la sosta, usiamo queste due settimane per prepararci bene in vista dell'Inter. 

De Paul? Ha fatto una grandissima gara, di qualità e di voglia. L'ho visto davvero motivato, ha spinto la squadra fino all'ultimo. Il problema di oggi è che non siamo riusciti a fare gol, il calcio è anche questo, a volte non è corretto. Oggi non si meritava di perdere.

Perché ho tolto Mandragora? Aveva un problema al gomito da tutta la settimana. Inserendo Fofana poi volevamo provare a spingere un po' di più, volevamo provare a fare gol. Negli ultimi venti minuti abbiamo provato il tutto per tutto con Pussetto e Teodorczyk per sbloccare la partita, perché segnando ero sicuro che l'avremmo ripresa. Oggi la palla davvero non voleva entrare, con due ripartenze hanno fatto due gol.

L'errore di Musso? E' uno dei migliori portieri di tutta la Serie A, viene da una stagione importante e sono sicuro che si confermerà anche quest'anno. Può crescere ancora tanto, oggi è andata così ma non mi sento di dargli colpe. Non ho da rimproverare nulla ai ragazzi, oggi abbiamo creato molte occasioni, . non siamo riusciti a trovare il 2 a 0 che avrebbe chiuso il match, poi loro hanno trovato il gol del pareggio dal niente e la partita è cambiata. 

3 punti nelle prime due? Ho fiducia in questo gruppo, ho una buona squadra e sono convinto che faremo un buon campionato. Voltiamo pagina e pensiamo alla sfida con l'Inter. Saranno due settimane particolari per via delle nazionali ma sarà lo stesso anche per i nostri avversari".