primo piano

Gotti, giorni decisivi

Al via oggi la due giorni che dovrebbe, il condizionale in questi casi è d'obbligo, decidere le sorti della panchina bianconera. Nuovo incontro in programma tra i vertici societari e Luca Gotti. Il tecnico si è detto...

Stefano Pontoni

Al via oggi la due giorni che dovrebbe, il condizionale in questi casi è d'obbligo, decidere le sorti della panchina bianconera. Nuovo incontro in programma tra i vertici societari e Luca Gotti. Il tecnico si è detto disponibile anche ad un rinnovo annuale sulle cifre attuali (650 mila a stagione). Da indesiderato potrebbe ora proseguire il suo cammino all'Udinese, visto che l'alternativa Maran è più complicata e costosa del previsto. L'ex Chievo non si è ancora liberato dal Genoa e inoltre avrebbe messo il paletto dello staff proprio, cosa non troppo gradita all'Udinese che preferisce affidarsi a suoi uomini di fiducia, lasciando all'allenatore la possibilità soltanto di scegliersi il proprio vice. Si proverà ad accorciare la distanza, contatti previsti in giornata, trovare un accordo in extremis non sarà facile.

Fumata bianca per Gotti in arrivo? Le valutazioni proseguono e bisogna sempre stare attenti ai colpi di scena. Il fronte non è compatto, all'interno c'è ancora chi spinge per una soluzione alternativa. Per questo motivo si stanno sondando diverse piste, anche estere. Nel calderone finiscono anche Cambiasso, D'Aversa, Liverani e l'ex Stramaccioni. Nomi che però per un motivo o per l'altro non convincono pienamente. 

Da qui alle prossime 48 ore tutto può succedere. I Pozzo non vogliono farsi prendere dalla fretta, preferisco valutare con calma ogni possibilità per non ricadere negli errori del recente passato.