Tesser: "Campionato straordinario, fa male vedere i ragazzi piangere"

13.08.2020 01:43 di Davide Marchiol   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Tesser: "Campionato straordinario, fa male vedere i ragazzi piangere"

Attilio Tesser, allenatore del Pordenone, ha parlato ai microfoni di DAZN al termine del match perso per 2-0 contro il Frosinone: "Purtroppo è molto dura per chi sbaglia l'approccio iniziale, non siamo abituati a palcoscenici così importanti. Abbiamo pagato il primo quarto d'ora, nel secondo tempo abbiamo creato almeno cinque occasioni ma non siamo riusciti a segnare: nelle due partite avremmo meritato ampiamente di passare il turno sia per le chance avute che per il gioco espresso, ma il calcio è questo".
"Non riuscivamo ad uscire bene in disimpegno, avevamo paura e abbiamo lasciato tutte le palle ai nostri avversari: non è una critica ai miei giocatori, perché meritano solo elogi, ma semplicemente la lettura della partita. La squadra schierata stasera è quella tradizionale, Gavazzi dà equilibrio in mezzo al campo: stasera ha sofferto come i compagni, nella ripresa abbiamo fatto meglio ma purtroppo non ce l'abbiamo fatta. Nell'economia totale abbiamo fatto meglio di loro, non ci hanno dominato né allo Stirpe né qui a Trieste ma i primi minuti di stasera sono stati determinanti. A vedere i miei ragazzi in lacrime mi si è spezzato il cuore, hanno fatto un campionato straordinario stando sempre nelle prime 3-4 posizioni: c'è dispiacere per la società che ci ha messo nelle condizioni di lavorare bene, forse dobbiamo lavorare il doppio rispetto agli altri ma sono veramente orgoglioso di tutti loro. Avrebbero meritato qualcosa in più", ha concluso il tecnico della compagine neroverde.