Stings Mantova-Apu OWW 64-75 LE PAGELLE: Nobile in gran spolvero, prezioso Antonutti

11.09.2019 23:14 di Francesco Paissan   Vedi letture
Stings Mantova-Apu OWW 64-75 LE PAGELLE: Nobile in gran spolvero, prezioso Antonutti

Seconda conferma in Supercoppa per i bianconeri targati Old Wild West in trasferta a Suzzara contro una Mantova che, per due quarti e mezzo, ha mostrato di essere squadra con cui bisognerà fare i conti in campionato. Ottima prova in generale per i ragazzi di coach Ramagli che, già domenica, dovranno scendere nuovamente in campo per giocarsi il passaggio del turno contro Verona.

T.J.Cromer 7,5: due indizi fanno una prova. Determinante non solo al tiro ma in moltissimi aspetti del gioco, dalla qualità dei passaggi all’attività a rimbalzo

Amato 6: gioca da influenzato e i suoi primi minuti fanno intendere che non può essere questa la sua serata. Nel terzo quarto si libera dalle scorie con una tripla e aiuta l’Apu a prendere il largo

Micalich s.v.: gara più complicata di quella dell’esordio. Soffre la minore fisicità e perde un pallone, un lieve inciampo di cui fare tesoro

Antonutti 6,5: parte forte con una tripla e chiude la gara sfiorando la tripla doppia. Anche lui prezioso in più aspetti del gioco. In crescita

Fabi 6: meno convincente che a Cividale ma nel finale ci mette comunque lo zampino

Zilli 7: riesce a fare la voce grossa contro Lawson e dà vita a un bellissimo duello tra ‘lunghi’. Nel momento in cui serviva fisicità il suo ingresso in campo si è rivelato decisivo

Beverly 7: nel secondo quarto si permette di tirare una tripla, attirandosi le ire di Ramagli. Da lì in poi la sua partita cambia in meglio, chiudendo da dominatore sotto le plance

Nobile 7: che bel giocatore che è tornato da Reggio Calabria. Maggiore fisicità, maggiore personalità, il tutto al netto di qualche errorino per il quale si fa perdonare in tempi sempre brevi. Bravo Vittorio!

Jerkovic 6: il suo impatto con la gara è pessimo ma al suo secondo rientro compie una importante giocata difensiva e infila una tripla. E’ il segnale giusto, di chi commette un errore e vuole rimediarvi subito

All. Ramagli 7: la squadra corre, lotta, rimedia ai propri errori. Come inizio possiamo dire che non c’è assolutamente male