Hellas Verona-Udinese 0-1, LE PAGELLE: Barak decisivo, bene Nuytinck e Larsen. Più ombre che luci in attacco

13.05.2018 17:21 di Stefano Pontoni Twitter:   articolo letto 2638 volte
Hellas Verona-Udinese 0-1, LE PAGELLE: Barak decisivo, bene Nuytinck e Larsen. Più ombre che luci in attacco

L'Udinese centra l'obiettivo dei tre punti nella fonamentale trasferta di Verona. Contro un Hellas già retrocesso basta il guizzo nel primo tempo di Barak. Friulani bene nel complesso nel primo tempo, in chiaroscuro invece nella ripresa dove, subentrata la stanchezza, hanno fatto fatica ad imporsi.

Bizzarri 6 - Non ha molto lavoro da compiere, bene in uscita e sui palloni alti. Gestisce un momento delicato con la solita esperienza.

Nuytinck 6.5 - Uno dei migliori in fase difensiva. Bene nelle letture ed è sempre attento, soprattutto sulle verticalizzazioni.

Danilo 6 - Guida la linea difensiva e tolte alcune sbavature, gioca una gara solida e d’esperienza.

Samir 6 - Qualche disattenzione di troppo, a volte soffre le accelerazioni dei padroni di casa. Ma per il resto gestisce senza problemi. Molto meglio rispetto alle ultime disastrose prestazioni.

Stryger Larsen 6.5 - Non si ferma mai, è sempre in movimento. Sbaglia davvero poco, sulla corsia destra è una sicurezza. Rispetto a Widmer altra cosa

Barák 7 - Decide un match pesantissimo, con un gol che vale oro. Bene in inserimento, la difesa del Verona non lo prende mai.

Behrami 6 - Ogni tanto va in difficoltà, ma sceglie sempre il tempo giusto per intervenire. E diventa fondamentale in un paio di chiusure.

Hallfredsson 6 - Come il compagno di reparto si inserisce molto bene e aiuta la squadra anche quando si deve difendere.

Jankto 6 - Propositivo. In più si inventa l’assist per il gol di Barak. (Dall’91’ Maxi Lopez s.v.).

de Paul 5,5 - Si divora due palle gol, sbaglia troppo. Spesso si perde in azioni personali, ma la sua qualità non si discute. (Dall’82’ Perica s.v.).

Lasagna 5,5 - Male sul tiro nei primi minuti, poi si mette a disposizione della squadra e gioca con il solito spirito di sacrificio. (Dall’88’ Balic s.v.).

Tudor 6 La sua Udinese fa il minimo per vincere. Oggi va bene così ma bisogna cambiare passo, prima o poi.