Non ci sono ancora vittorie per l'Apu Old Wild West, non ci sono proprio parole ormai per parlare dell'ennesima sconfitta sia interna che stagionale. A vincere è Mantova, 57-68, senza tuttavia mostrare una prova di clamoroso impegno come magari poteva esserlo quella di Bergamo due turni fa. Udine, semplicemente, smette di attaccare dal secondo quarto, mostrando confusione e mancanza di fiducia oltre ogni limite. Gli ospiti, in fiducia, evidenziano poi i limiti difensivi del team di Boniciolli e la sconfitta è semplicemente servita. Queste le pagelle:

Johnson 5: prima della gara viene premiato come "Bomber del mese" di dicembre. A vedere questa gara non si direbbe. Colleziona tanti errori di forma e di concetto e i canestri sono rari.

Mussini 6: passa dall'essere il potenziale eroe del match e il trascinatore dei bianconeri al crollare in mezzo al marasma generale. Tutto sommato prova sempre a metterci una pezza.

Deangeli 5,5: pochi spunti, poca roba, pochi minuti anche.

Mobio 5,5: parte bene, benissimo quasi. Crolla pure lui nella confusione della squadra ma non è da lui che ci si possono aspettare gli squilli decisivi.

Antonutti 5,5: sbanda anche lui, lui che già non stava vivendo il suo miglior momento. Pochi segnali incoraggianti.

Foulland 6: prova a non mollare, prova a tenere la situazione sotto controllo ma non è facile. Dimostra qualcosa in più rispetto al resto dei suoi.

Giuri 5: fatica troppo, spezza continuamente il ritmo dei suoi quando invece dovrebbe muovere la sfera con più certezze. Certezze, però, ce n'è poche.

Pellegrino 5: quasi più falli che minuti, sui quali magari non ha tutte le colpe. In più, però, ci mette poco altro.

Italiano 5: qualche giocata, qualche urlo per incitare i suoi, poi basta. Non guida emotivamente la squadra nel modo giusto.

All. Boniciolli 4,5: la peggiore Apu della stagione, eccola qua. Poco, quasi nulla a parte un quarto iniziale di illusione. Le speranze cominciano a scomparire e questa è la cosa peggiore.

Sezione: Pagelle / Data: Dom 31 gennaio 2021 alle 20:30
Autore: Francesco Paissan
Vedi letture
Print