Circola sempre di più la voce che vorrebbe Francesco Guidolin seduto sulla panchina della nazionale italiana, nel post mondiale brasiliano, al posto di Prandelli. I critici e gli esperti infatti sono tutti convinti che il tecnico di Castelfrancofranco sia la persona adatta a prendere i ranghi di ct nei prossimi. Favorito anche su Allegri, altro candidato per il ruolo in azzurro. Una scelta che non sarebbe azzardata dato che Guidolin ad oggi è uno dei migliori tecnici italiani in circolazione. Ad appoggiare la sua candidatura anche Italo Cucci, noto giornalista sportivo.                                                                                              Queste le sue parole a sostegno di Guidolin. "Il futuro CT è Francesco Guidolin. Che non é un mago ( ne ho conosciuti solo due, Herrera e Mourinho; e Oronzo Pugliese, il Mago di Turi) ma neanche un panchinaro. È un Maestro prossimo ai sessanta che festeggerebbe assumendo la guida della Nazionale. È un Maestro che rischia un logorìo pernicioso se continua a bruciarsi anima e corpo a bordocampo, per l'Udinese, con lo stesso faticoso stressante impegno che gli vidi spendere vent'anni fa, a Vicenza , eppoi nel Duemila a Bologna, nel 2008 a Palermo , nel 2010 a Parma, tre luoghi che dovevano dargli serenitá e invece riuscî a farsi male anche lì, in Emilia polemizzando, a Palermo appassionandosi troppo alla sicilianità.. Udine l'ha completato e consumato come una candela che ancora illumina ma la cera sta per finire. Per qualità tecniche e tattiche è uno dei migliori in circolazione, forse il migliore: e la Nazionale certificherebbe il suo curriculum. È una persona colta e seria, anche troppo, come dev'essere chi assume le redini della Patria Pedata".

Sezione: Notizie / Data: Dom 09 febbraio 2014 alle 08:00
Autore: Stefano Pontoni
vedi letture
Print