Un cantiere. definizione spesso negativa per indicare un momento di ricostruzione interna ad una squadra di calcio. Ecco l’Udinese del nuovo tecnico Stramaccioni è un cantiere. Ma attenti a mal giudicare i friulani che dopo i sogni divenuti incubi delle coppe europee provano a ripartire da 0. La scorsa, una stagione da dimenticare, ma che ha lasciato comunque preziosi indizi. Strama ha portato diversi nuovi volti, per la maggior parte giovani. I bianconeri non steccano due campionati consecutivi da 8 stagioni. Un motivo in più per crederci. Attenzione nelle scelte però, in questi casi anche un uomo solo può essere decisivo in chiave fantacalcio, in positivo o in negativo.
LA DIFESA — Dopo aver lanciato Handanovic nel mondo dei grandi numeri 1, l’obiettivo è quello di regalare al calcio italiano il nuovo Buffon con il ragazzo prodigio Scuffet. L’anno scorso l’Udinese non era esattamente impenetrabile in difesa eppure il portierino è stato tra i migliori dei suoi nel finale di campionato. A 11 milioni è un ottima scelta, magari da alternare con un altro portiere di media classifica, specie nelle leghe tra amici. Stramaccioni ha in mente una linea difensiva a 3. Heurtaux è il migliore per media voto nella passata stagione, 5,9, se si esclude il partente Basta. Da non dimenticare i 3 gol del francese. A 9 milioni è la miglior scelta. Gabriel Silva è il più caro, 11 milioni, ma gioca esterno di centrocampo e salvo qualche cartellino di troppo trova diversi bonus. Occhi puntati anche su Danilo che a parte alcune giornate storte rimane un’ottima opzione a 8 milioni. Domizzi nella passata stagione ha regalato più malus che bonus, per l’inizio del campionato si può lasciare in tribuna. Rincalzo molto utile Pasquale, costa solo 3 milioni e gioca a centrocampo.
IL CENTROCAMPO — I volti nuovi sono Guilherme e Kone. L’ex bolognese non è una novità, gol spettacolari e assist sono sua consuetudine nel nostro campionato. A 11 milioni è un investimento sicuro se consideriamo che quest’anno giocherà anche più avanzato e con meno responsabilità difensive. Il brasiliano arriva dal Corinthians con la fama del recuperatore di palloni col vizio del gol. Costa poco, 5 milioni, è la vera scommessa nel centrocampo friulano. Discorso a parte per Bruno Fernandes. Il migliore per media voto della passata stagione. Un 6,02 condito da 5 gol e 3 assist. Ha un costo elevato, 13, e con Stramaccioni giocherà più difensivo. Rappresenta una buona scelta ma meglio guardarsi intorno prima di prenderlo a occhi chiusi. Badu e Allan son due ottime alternative ma non uomini di punta. Il primo ha una buona media voto, il secondo regala alcuni interventi da applausi ma anche un po’ troppi gialli. Widmer potrebbe rappresentare la sorpresa a 6, con l’Udinese non si è ambientato subito ma alla fine l’anno scorso ha convinto Guidolin. In Svizzera con l’Aarau aveva fatto molto bene, se torna su quei livelli è una buona seconda scelta.
ATTACCO — Ogni anno c’è qualcuno che all’asta sceglie di non riconfermare Di Natale. Non può segnare per sempre. E ogni anno sono sempre più quelli che si pentono di non averlo ripreso. Totò è tutto per questa squadra, costa tanto 29 milioni, ma è un potenziale capocannoniere. Per Muriel deve essere l’anno del riscatto, costa 17, uno sforzo che come seconda, terza chiamata si può fare. I numeri ci sono, la speranza è che anche fisicamente e mentalmente il colombiano sia cresciuto. Thereau è l’acquisto passato sotto traccia, il francese è un ottimo attaccante e ha già esperienza in A. Potrebbe migliorarsi ma anche se si confermasse quello del Chievo sarebbe un ottimo bomber a 16 milioni. Non avrà il talento di Muriel ma sicuramente è più continuo.

Sezione: Notizie / Data: Ven 22 agosto 2014 alle 12:30 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Francesco Digilio / Twitter: @@FDigilio
vedi letture
Print