Delneri: "Quando la classifica è preoccupante, conta di più fare punti che dare spettacolo. Mi stuzzica il duello Lasagna-Zapata"

07.12.2018 13:00 di Jessy Specogna  articolo letto 565 volte
© foto di Insidefoto/Image Sport
Delneri: "Quando la classifica è preoccupante, conta di più fare punti che dare spettacolo. Mi stuzzica il duello Lasagna-Zapata"

Gigi Delneri ha allenato nella sua carriera sia l'Udinese che l'Atalanta. Il tecnico di Aquileia ha parlato del match che domenica vedrà contrapporsi le sue due ex ai microfoni della Gazzetta dello Sport. Queste le sue parole:

"Nicola ha battuto la Roma e non ha perso sul campo del Sassuolo. Ma soprattutto non ha subito gol, un segnale importante. Quando la classifica è preoccupante, conta di più fare punti che dare spettacolo. Velazquez ha tentato di portare la sua mentalità, puntando soprattutto su De Paul. È stato anche sfortunato".

"Domenica sarà una partita intensa, spettacolare, aperta a ogni risultato perché si affrontano due squadre che stanno bene. L'Atalanta a Empoli ha perso male, vinceva di due gol poi ha sciupato tutto. Ma col Napoli ha fatto una buona partita, l’ho vista in palla: è mancato solo il risultato. Era in serie positiva da 4 gare, una pausa di due ci può anche stare. Ma l’Atalanta non è malata, tutti partecipano al gioco e tutti segnano".

"Il duello a distanza tra Lasagna e Zapata mi stuzzica, due punte che hanno caratteristiche complementari e che potrebbero giocare insieme. Il primo è veloce e agile, bravo ad andare in profondità, il secondo è più forte fisicamente. Zapata lo conosco bene, era a Udine, ha grandi potenzialità".