"A giugno smetterò di giocare". Antonio Di Natale ha deciso, a fine stagione stop col calcio giocato. Addio alla maglia numero 10 dell'Udinese, addio ai gol spettacolari e alle giocate di alta classe a cui ci aveva abituato Totò in questi anni. Il presidente dell'Empoli Fabrizio Corsi conosce bene Di Natale, ed in esclusiva ai microfoni di TuttoMercatoWeb.com ha voluto salutare così il capitano bianconero: "E' una decisione che covava da tanto tempo. Mi dispiace tantissimo, ma forse Totò comincia a sentire lo stress degli allenamenti e delle partite. Credo che sia una scelta ben ponderata visto anche che rinuncerà ad un anno di contratto".
Inutile dire che il calcio italiano perde un grande campione...
"E' proprio così. E' una grande perdita non solo per l'Udinese, ma anche per tutto il calcio italiano. Purtroppo lo sport è come la vita, certi momenti prima o poi arrivano per forza".
Lei che lo conosce bene, pensa che Di Natale resterà nel mondo del calcio?
"Si, Totò vuol restare nel calcio. Tornerà a vivere a Empoli...".
Possibile quindi un incarico in società?
"Vediamo cosa succederà. E' normale che possa interessarsi alla nostra situazione. Amichevolmente ci siamo sempre detti che gli manca un solo gol per arrivare a quota 50 con la nostra maglia".
Dalle sue parole si intravedono degli spiragli per un altro anno sul campo.
"Di Natale ormai ha preso la sua decisione di appendere le scarpe al chiodo. Detto questo, lui è uno della nostra famiglia, non vedo perché non pensare ad un futuro ancora insieme...".

Sezione: Notizie / Data: Mar 07 gennaio 2014 alle 13:00
Autore: Redazione TuttoUdinese
vedi letture
Print