Intervenuto ai microfoni di Mediaset Premium, l'allenatore del Napoli Rafa Benitez analizza con amarezza la sconfitta interna di oggi contro il Chievo: "Oggi è una sconfitta diversa, perché abbiamo avuto 11 palle gol nitide, 33 tiri in porta. E' mancato solo il gol, perché abbiamo anche avuto un calcio di rigore a nostro favore". I tifosi chiedono lo scudetto. Come vive Benitez questa pressione? "Dall'inizio abbiamo mostrato la nostra professionalità, il nostro lavoro. Abbiamo vinto fuori casa a Genova, poi abbiamo perso creando 33 tiri in porta. E' mancato il cinismo, dobbiamo migliorarlo e gestire meglio la partita". E' presto per dire che il Napoli è inferiore a Juve e Roma? "Sicuramente dobbiamo crescere, i tifosi comunque ci hanno spinto per tutta la partita. Ci sta alla fine essere delusi, lo siamo tutti non soltanto loro. Se la giochiamo altre 10 volte, questa partita 9 la vinciamo". Poi si commenta il viaggio a Liverpool per raggiungere la famiglia: "Non è quello che fa la differenza, la differenza la fanno i gol".

Sezione: L'Avversario / Data: Dom 14 settembre 2014 alle 18:24
Autore: Ivan Cagnucci
vedi letture
Print