calciomercato

Si apre il calciomercato, come si muover? l’Udinese?

Si apre il calciomercato, come si muover? l’Udinese?

“I movimenti principali si faranno dopo queste prime sei partite, rimarremo alla finestra fino all'ultima settimana di mercato tranne i calciatori in esubero”. Prima della sfida di ieri contro la Juventus, Pierpaolo...

Stefano Pontoni

“I movimenti principali si faranno dopo queste prime sei partite, rimarremo alla finestra fino all'ultima settimana di mercato tranne i calciatori in esubero”. Prima della sfida di ieri contro la Juventus, Pierpaolo Marino è stato piuttosto chiaro: nel mercato che si aprirà oggi, l’Udinese non dovrebbe giocare un ruolo da protagonista. I friulani, al momento, non cercano particolari rinforzi.

Il colpo principale sarà resistere alle offerte per Rodrigo De Paul, per il cui cartellino i bianconeri hanno in verità fissato un prezzo alto e che difficilmente qualcuno tra i club interessati sarà pronto a versare.

Difficile anche che parta Kevin Lasagna. Attenzione ad una variabile, in caso di conferma della rottura del legamento crociato per Pussetto e conseguente stop di almeno sei mesi, i bianconeri potrebbero pensare anche ad un rinforzo per l'attacco. Nel frattempo bloccata anche ogni eventuale trattativa per Nestorovski, il macedone aveva diversi estimatori in B. Non si attendono, invece, rinforzi in difesa, nonostante l'assenza di Nuytinck e un reparto che nelle ultime settimane ha destato più di qualche perplessità.

Il reparto su cui accendere i riflettori potrebbe essere il centrocampo per un colpo in prospettiva: all’estero è circolato in tempi recenti il nome di Lazar Tufegdzic, dello Spartak Subotica.