Udinese-Torino si giocherà tra i pali: sarà Musso contro Sirigu

17.10.2019 15:00 di Stefano Fabbro   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Udinese-Torino si giocherà tra i pali: sarà Musso contro Sirigu

Domenica l'Udinese è chiamata ad una prova molto importante di fronte ai suoi tifosi, i friulani infatti avranno il compito di domare il "Toro" di Walter Mazzarri, squadra tignosa, fisica e sempre ostica da affrontare e perforare. Il verbo perforare non è casuale, infatti quella di domenica sarà una sfida che avrà i riflettori puntati sulle due porte, quella di uno dei principali prospetti internazionali, Juan Musso, e quella di uno che di palcoscenici internazionali ne ha già visti parecchi, ovvero Salvatore Sirigu. 
La sfida tra i due portieri assume un fascino intrigante, soprattutto dal punto di vista dell'età, da una parte abbiamo un classe 1994 in assoluta rampa di lancio con miracoli e parate strepitose che stanno facendo galleggiare l'Udinese appena sopra la zona retrocessione e che gli hanno permesso di meritarsi la convocazione con la nazionale argentina; dall'altra abbiamo uno dei portieri più esperti della nostra Serie A, punto fisso anche nella Nazionale di Mancini e detentore del primato di clean sheet nello scorso campionato, un dato che assume molta rilevanza visto che, con tutto il rispetto, il Torino non è sicuramente una delle principali corazzate della Serie A. 
A rendere ancora più affascinante la sfida tra i pali che andrà in scena domenica è sicuramente il destino e il futuro di questi due portieroni, per l'argentino Musso questa può essere la stagione della consacrazione con la maglia dell'Udinese per poi lanciarsi in un'esperienza in una big, le voci di un suo possibile ruolo di "post-Handanovic" sono già iniziate a circolare, per "Sasà" Sirigu invece, dopo le esperienze con il Palermo e la lunga avventura a Parigi, il Torino può rappresentare la casa ideale in cui concludere la sua carriera, in segno di riconoscenza anche verso una società che lo ha rilanciato in Serie A e che gli sta permettendo di raggiungere traguardi personali da record e di mettere anche in difficoltà il CT Mancini nello scegliere il portiere titolare, Donnarumma rimane il prescelto, ma non considerare questo Sirigu sta diventando sempre più complicato. 
Insomma, avrete capito che sia Musso che Sirigu rappresentano due sicurissimi e stabilissimi punti fermi delle due rispettive rose, da una parte i tifosi friulani sperano che a volare positivamente sia ancora la saracinesca argentina, come già visto a Verona o a Milano, dall'altra i granata vorrebbero rivedere lo stesso Sirigu che un anno fa, parando un rigore a Rodrigo De Paul, ha consegnato una vittoria fondamentale al suo Toro proprio contro i bianconeri. 
Gioventù contro esperienza, Argentina contro Italia, istinto contro razionalità, non manca niente in questa particolare quanto equa sfida tra i pali, con la speranza che, l'attacco dell'Udinese inizi a svoltare per mettere una sana paura al numero 30 granata e che la difesa rimanga solida per salvaguardare il nostro Juan.