L'Udinese è ormai in piena crisi. La sconfitta contro la Lazio ha solo confermato il momento negativo o più che altro la stagione in se disastrosa. Ma proprio nelle ultime giornate, L'Udinese ha fatto vedere il peggio di sé. Nelle ultime tre giornate i bianconeri non hanno conquistato nemmeno un punto subendo nettamente gli avversari e le 9 reti totali lo dimostrano. La squadra manca di concentrazione e attenzione, ma non è tutto. Serve una scossa, anche a costo di cambiare la guida tecnica. Non vanno dimenticate le stagioni gloriose, ma è il momento di concentrarsi sul presente e futuro. Ad oggi la squadra non segue Guidolin, è palese e lo stesso tecnico friulano lo ha confermato. Udinese non riesce ad esprimere in campo quello che richiede Guidolin è ormai non ci si può passare sopra. Va presa una decisione, anche drastica, ma pensando sempre al bene dell'Udinese. Solo questo però non basta, perché la squadra evidenzia anche molti problemi nell'organico. Senza dubbio ci sono molti elementi di valore nella rosa bianconera, giovani che certamente pian piano renderanno molto di più di quanto stanno facendo ora, ma per l'immediato c'è bisogno di maggiori certezze. Servono interventi precisi sul mercato in particolare in porta e in attacco. Kelava non da nessuna garanzia e anche Brkic ha evidenziato grandi limiti. Puntare su Scuffet? Di sicuro è un giovane da grande prospettiva, ma utilizzarlo ora, con la squadra che va così male rischierebbe di 'bruciarlo'. In attacco poi c'è bisogno di fare qualcosa. Di Natale non segna più come una volta, Maicosuel non è un vero centravanti, da Muriel ci si aspetta molto ma è troppo fragile e infine Nico Lopez non ha ancora la maturità necessaria per caricarsi l'attacco e tutta la squadra sulle spalle. Serve agire e farlo il prima possibile. La classifica piange e prima che sia del tutto compromessa l'Udinese deve fare qualcosa per il bene della squadra. 

Sezione: Primo Piano / Data: Lun 20 gennaio 2014 alle 12:00
Autore: Redazione TuttoUdinese
vedi letture
Print