primo piano

Finale 3° posto Supercoppa, Givova Scafati – Apu Old Wild West 81-77: Udine fallisce anche la finalina facendosi rimontare nel finale

Finale 3° posto Supercoppa, Givova Scafati – Apu Old Wild West 81-77: Udine fallisce anche la finalina facendosi rimontare nel finale

Secondo k.o. in due giorni per l'Apu che, in quello che è diventato ormai un fine-settimana da incubo all'Allianz Dome di Milano, subisce la rimonta di Scafati dopo aver guadagnato un vantaggio arrivato fino al +15, nella...

Francesco Paissan

Secondo k.o. in due giorni per l'Apu che, in quello che è diventato ormai un fine-settimana da incubo all'Allianz Dome di Milano, subisce la rimonta di Scafati dopo aver guadagnato un vantaggio arrivato fino al +15, nella 'finalina' di Supercoppa. Il terzo posto è dunque roba della Givova Scafati, brava a non mollare mai definitivamente le briglie dell'incontro e a rientrare proprio nel momento in cui la gara attraversava la sua fase di 'stanca'. Udine stanca deve realmente esserlo perché lasciare sul parquet una vittoria come quella che stava denileandosi questa sera è un vero peccato. 

L’inizio udinese è pigro ed è Scafati la prima a “scappare” nel punteggio guadagnando un precoce 8-2 con due triple di Crow a marcare il distacco. Antonutti con due liberi e poi Cromer da tre muovono il punteggio per l’Apu ma la Givova si innalza fino al 15-7, quando coach Ramagli si trova costretto a chiamare il primo timeout. I friulani tornano in campo più attivi e nel segno di Fabi e Antonutti si avvicinano fino al 16-14. Cromer con un’altra tripla inaugura un mini-parziale da 6-0 che porta in dote il primo vantaggio bianconero. Antonutti da tre allunga le distanze ma Scafati rimane sempre in scia nel punteggio fino al 20-23 con cui si chiude il primo quarto. La seconda frazione vede un nuovo parziale Apu di 11-0, culminato con l’elettrica tripla di Amato, alla quale risponde subito Contento dall’altro lato. Alla risposta del giocatore non corrisponde una risposta di squadra e Udine galoppa con due triple di Cromer e Amato. Il massimo vantaggio friulano si fa proprio registrare nei minuti conclusivi del primo tempo, con il 29-44 prima e il 31-46 poi. Un canestro da due di Rossato spedisce, a ogni buon conto, le due squadre negli spogliatoi con il punteggio fissato sul 33-46.

Due liberi di Crow aprono il terzo quarto ma T.J. risponde subito con la specialità della casa, la bomba da fuori. Un canestro dell’ex di turno Fall apre il lento ma inesorabile rientro di Scafati in partita, col solo Beverly a rispondere poi ad Ammanato e a Contento. Proprio quest’ultimo, con una tripla, riporta le distanze a -8 prima che Antonutti riporti lo stesso in doppia cifra segnando due pezzi. Tale divario dura fino alla tripla mortifera di Crow e, da lì in avanti, le distanze tra le due formazioni si conteranno soltanto in singola cifra. Zilli segna ma Ammanato conquista e concretizza un gioco da tre punti prima che Cortese illuda con la tripla del +8. Tommasini da tre allo scadere fa segnare sul tabellone 56-61 a fine 3° quarto. Il parziale finale vede nuovamente in Crow la sua apertura, dopodiché segna Amato dalla lunga distanza. Cortese commette fallo su Crow dietro la linea dei tre punti (61-64 dalla lunetta), Fall converte altri due liberi (63-64) e Contento porta infine i suoi sul +1. La Givova rimane avanti per qualche minuto, almeno fino ai due liberi di Fabi e alla tripla di Antonutti che regalano all’Apu un ultimo, fugace, vantaggio. Dal 72-75 in favore della banda di Ramagli un tiro da tre di Contento basta per stordire i bianconeri e per lanciare la volata finale di Scafati. L’ultimo squillo è di Beverly, quello del 79-77 ma sono due liberi di Contento a fissare il risultato finale sull’81-77 e a far salire la Givova Scafati sul gradino più basso del podio.

Givova Scafati - Old Wild West Udine 81-77 (20-23, 13-23, 23-15, 25-16)

Givova Scafati: Nicholas Crow 21 (2/2, 4/6), Marco Contento 21 (2/2, 3/5), Abdel pierre Fall 11 (4/11, 0/1), Raphiael Putney 10 (4/8, 0/3), Riccardo Rossato 7 (3/5, 0/2), Claudio Tommasini 6 (0/4, 1/4), Marco Ammannato 5 (2/5, 0/0), Nikola Markovic 0 (0/0, 0/0), Ion Lupusor 0 (0/0, 0/0), J.j. Frazier 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 23 / 28 - Rimbalzi: 29 6 + 23 (Abdel pierre Fall 8) - Assist: 13 (Marco Contento 5)

Old Wild West Udine: T.j. Cromer 16 (2/7, 4/6), Michele Antonutti 15 (3/6, 2/5), Andrea Amato 13 (2/4, 3/7), Gerald Beverly 10 (3/7, 0/1), Giacomo Zilli 10 (5/5, 0/0), Agustin Fabi 7 (2/4, 0/3), Riccardo Cortese 6 (1/1, 1/4), Vittorio Nobile 0 (0/1, 0/1), Mihajlo Jerkovic 0 (0/1, 0/3), Enrico Micalich 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 11 / 15 - Rimbalzi: 29 8 + 21 (Michele Antonutti, Andrea Amato, Giacomo Zilli 5) - Assist: 20 (Andrea Amato 7)