pordenone

Pordenone, Misuraca: “Abbiamo paura di retrocedere, contro il Cosenza sarà una guerra”

Gianvito Misuraca, centrocampista classe '90 del Pordenone, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di DAZN al termine dell'incontro Venezia-Pordenone: "Sapevamo che c'era da soffrire...

Stefano Pontoni

Gianvito Misuraca, centrocampista classe '90 del Pordenone, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di DAZN al termine dell'incontro Venezia-Pordenone: "Sapevamo che c'era da soffrire - dichiara il calciatore neroverde -, siamo stati bravi a farlo. Ci è mancato solamente il gol che ci avrebbe permesso di salvarci matematicamente. Il calendario è stato fatto in maniera un po' strana. Quattro partite in dieci giorni, cinque per quanto ci riguarda perché abbiamo avuto anche un recupero in mezzo. Prepareremo l'ultima giornata con la stessa attenzione con cui abbiamo preparato tutte le altre partite. La paura di retrocedere c'è, come è normale che sia. Ad inizio stagione non eravamo pronti a dover lottare per salvarci ma la Serie B è un campionato lungo, difficile ma faremo di tutto per salvarci".

Sul match salvezza contro il Cosenza in programma lunedì: "Tra due giorni sarà una guerra. Se saremo bravi, festeggeremo la salvezza sul nostro campo. In questo momento, analizzando il nostro recente percorso, ci manca il punto di Salerno per quanto avevamo dimostrato sul campo".

Sul Venezia: "Abbiamo preparato la partita contro di loro in maniera diversa rispetto alla precedente. Venezia ed Empoli, a mio avviso, sono le squadre che hanno espresso il miglior calcio in questa B".