Fano-Pordenone, i Top & Flop: i ramarri chiudono nel migliore dei modi il 2018

30.12.2018 09:51 di Stefano Pontoni Twitter:    Vedi letture
Fano-Pordenone, i Top & Flop: i ramarri chiudono nel migliore dei modi il 2018

Il Pordenone impiega più del previsto per entrare in partita, sbanda nelle fasi iniziali ma grazie al proprio portiere non subisce gol e, all'ultimo respiro, trova due guizzi vincenti che gli consentono di consolidare la leadership del Girone B di Serie C: i friulani escono con i tre punti dal "Raffaele Mancini" grazie al successo per 0-2 ai danni del Fano, che ha interpretato molto bene l'incontro odierno, peccando però di superficialità nelle fasi finali.

Ad aprire le marcature, al minuto 83', è il tap-in di Daniel Semenzato: Ciurria, entrato nel corso del secondo tempo, calcia dal limite, il portiere granata respinge sui piedi di Candellone, il cui cross a centro area viene intercettato dal difensore neroverde che sblocca il risultato. Si gioca poco, dopo il gol del Pordenone: le perdite di tempo da parte dei calciatori friulani hanno la meglio sul tentativo di rimonta del Fano, che all'85' si divora l'1-1 con Magli, ed è quasi per caso, complice un errore in fase d'impostazione, che gli ospiti riescono a trovare la seconda rete del pomeriggio. In pieno recupero, Magnaghi riparte in contropiede sulla fascia destra, va via ad un difensore ed insacca alle spalle di Sarr, entrato in campo nella prima frazione al posto di Voltolini che ha accusato un fastidio alla coscia.

TOP
Davide Vitturini (Fano)
: il calciatore in prestito dal Pescara, già nel giro della Nazionale U21, si regala una clamorosa occasione da gol nei minuti iniziali, non portata a termine complice il miracolo dell'estremo difensore avversario. Attorno al 30' accusa un problema fisico, ma è talmente carico emotivamente che non ci pensa nemmeno ad abbandonare il terreno di gioco. Nel secondo tempo controlla bene il reparto offensivo del Pordenone, senza lasciare nulla al caso. TALENTO

Giacomo Bindi (Pordenone): se il Pordenone ha vinto, gran parte del merito va al portiere classe '87. Al 14' salva sul colpo di testa da distanza ravvicinata di Vitturini, al 75' controlla una conclusione di Acquadro che si infrange sulla traversa. Il meglio del suo repertorio viene fuori al minuto 85, pochi istanti dopo il gol di Semenzato: Magli si ritrova il pallone tra i piedi e calcia al volo col destro, l'ex Padova gli sbarra lo specchio della porta con un intervento pazzesco. MIRACOLOSO

FLOP
Alexis Ferrante (Fano): l'italo-argentino, classe '95, non entra mai nel pieno della partita e, più che mai, sente la mancanza del compagno di reparto Filippini, con il quale si è sempre trovato a suo agio anche nelle giornate più complicate. Vede pochissimo la porta avversaria, gioca 90' senza regalare emozioni. DA RIVEDERE

Nessuno tra le fila del Pordenone: prova superba da parte degli uomini di Tesser, bravi a superare le difficoltà iniziali, contro una delle migliori difese del campionato, per poi prendere il largo. La prima posizione in classifica rispecchia a pieno le qualità di questa squadra, sicuramente costruito per il salto in Serie B. NULLA DI MALE