l guerriero Giampiero Pinzi anche oggi ha dato il suo contributo. Entrato nella ripresa, ha trovato il tempo di procurarsi un rigore battuto poi da Thereau. "Nella prima in casa, davanti al nostro pubblico, ci tenevamo a fare bene. Volevamo anche impressionare il nuovo mister: abbiamo messo in pratica quello che lui ci chiede sempre. C'è ancora qualcosa da migliorare, siamo all'inizio". Di Natale stratosferico: "Oggi Totò è stato grande, per lui solo applausi". Bene anche Guilherme e Thereau: "Per un attaccante è importante segnare, e Thereau lo ha fatto. Oggi è andato tutto bene, ma dobbiamo già pensare alla prima di campionato. Con l'Empoli non sarà una scampagnata". Tutto bene, anche Pinzi. Quanto sei importante per questa squadra? "E' importante anche chi entra all'80'. Bisogna farsi trovare sempre pronti, dare il massimo ed essere di esempio ai giovani". In mediana siete in tanti. Un problema? "Lo è semmai per il mister. In una squadra bisogna essere intelligenti e serve che anche chi sta fuori la prenda in modo propositivo, impegnandosi per trovare spazio ma senza egoismi: il bene della squadra viene prima di tutto". Che campionato ti aspetti? "All'inizio è sempre una incognita, deve ancora concludersi il mercato e le squadre devono completarsi. Credo che il vero campionato cominci ad ottobre. Noi intanto pensiamo ad iniziare bene con l'Empoli". Stramaccioni è quasi tuo coetaneo. Come lo vedi? "Da romano, con lui mi intendo bene,  ci capiamo al volo. Ho grande stima di lui perché è diretto, sincero e molto preparato. Abbiamo intrapreso una strada diversa a quella fatta con Guidolin, stiamo cercando un calcio diverso. Noi speriamo di essere all'altezza del mister".

Sezione: Notizie / Data: Lun 25 agosto 2014 alle 09:00
Autore: Stefano Pontoni / Twitter: @@PontoniStefano
vedi letture
Print