Queste le parole di Francesco Guidolin, tecnico dell'Udinese, ai microfoni di Sky Sport: "Negli ultimi tre anni abbiamo festeggiato l'Europa, quest'anno ho ritenuto giusto salutare i nostri tifosi. Purtroppo non siamo riusciti a regalare le soddisfazioni degli scorsi anni. Sono comunque soddisfatto di quello che abbiamo fatto. Il mio futuro? In settimana parlerò con la società, sarà tutto più chiaro. Pereyra pronto per una grande squadra? Secondo me sì, è un centrocampista offensivo che può giocare anche come trequartista. Fa piacere vederlo accostato alle grandi squadre, abbiamo lavorato duramente in questi tre anni. Le scarpine lustrate a Di Natale? Ne ho visti tanti di giocatori importanti, ma Totò è un fuoriclasse, merita questo trattamento. Eravamo abituati ad andare in Europa. Ad Udine si lavora bene, senza troppe pressione. Noi lavoriamo con tanti giovani, spesso stranieri. Quando un giocatore dell'Udinese viene richiesto è meglio lasciarlo andare e ripartire con nuovi innesti. Io allo Spartak Mosca? È la prima volta che sento queste voci, non c'è niente di vero".

Sezione: Notizie / Data: Sab 17 maggio 2014 alle 23:35
Autore: Stefano Bentivogli / Twitter: @Sbentivogli10
vedi letture
Print