Arrivato solo buone notizie per l'Udinese dopo il penultimo turno di campionato. Se la vittoria contro l'Atalanta racconta di un presente positivo (con la qualificazione all'Europa League sempre più vicina), i lavori di ristrutturazione del nuovo stadio che inizieranno oggi parlano di un futuro prospero per la società friulana, come evidenziato stamane da Il Corriere della Sera: "Di Natale torna protagonista con una doppietta, ma esce in barella. Per l’Udinese è l’unica nota stonata di una giornata che entra dritta nella sua storia. Col 2-1 all’Atalanta la squadra di Guidolin centra la 7ª vittoria di fila, record assoluto, e si conferma sola al quinto posto. Da oggi, inoltre, partono i lavori per ristrutturare il Friuli, che a 37 anni dall’inaugurazione (Udinese- Seregno 1-0, davvero altri tempi) dice addio alla pista di atletica, ai distinti e alle curve: resta l’arco della tribuna, uno dei simboli della rinascita dopo il terremoto del 1976, attorno al quale verrà ricostruito un nuovo impianto da 25mila posti, tutti coperti. La scommessa dei Pozzo è di chiudere i lavori per il campionato 2014-2015, ma senza traslocare la prossima stagione, che potrebbe vedere l’Udinese in Europa per il terzo anno di fila, e di sicuro con Guidolin in panchina. A completare la festa friulana la vittoria del Watford che regala al terzo club di casa Pozzo la possibilità di giocarsi la promozione in Premier il 27 maggio a Wembley".

Sezione: Notizie / Data: Lun 13 maggio 2013 alle 08:20
Autore: Mirko Fusi
vedi letture
Print