Primavera, Moras critico dopo la sconfitta contro il Chions: "Non siamo esistiti, i ragazzi devono capire che stanno entrando in un'altra tipologia di calcio"

13.09.2020 14:16 di Jessy Specogna   Vedi letture
Primavera, Moras critico dopo la sconfitta contro il Chions: "Non siamo esistiti, i ragazzi devono capire che stanno entrando in un'altra tipologia di calcio"

Max Moras, tecnico della Primavera bianconera, ha così commentato la sconfitta in amichevole contro il Chions ai microfoni di Udinese Tv.

Mister oggi sconfitta per 3 a 0. Cosa non ti è piaciuto e cosa salvi della prestazione dei tuoi ragazzi?

Non salvo niente. Nel percorso di crescita queste partite servono, i ragazzi devono capire che stanno entrando in un’altra tipologia di calcio. Dalle difficoltà si costruisce qualcosa di positivo.
 

Bastone e carota, oggi un po’ più bastone.

No, oggi solo bastone. La carota la lasciamo per il primo tempo giocato ad Ampezzo, poi ci sono stati tre tempi dove non è mai esistita la squadra. Però non dobbiamo disperarci e non dobbiamo fare allarmismi. Siamo all’inizio di un percorso che va costruito, con tutti gli intoppi del caso. L’importante è che i ragazzi si facciano un esame di coscienza; anche io devo farmi un esame di coscienza. 
 

Quali sono i prossimi appuntamenti?

Per quanto riguarda gli allenamenti ne faremo 5 a settimana, dal lunedì al venerdì. Mercoledì avremo una partita infrasettimanale contro la Manzanese e sabato contro il Cjarlins Muzane, due test con squadre costruite per primeggiare in un campionato di Serie D.