Verso Udinese-ChievoVerona: per entrambe si registrano tre KO e un pari nel girone di ritorno

17.02.2019 06:00 di Emanuele Calligaris Twitter:    Vedi letture
Verso Udinese-ChievoVerona: per entrambe si registrano tre KO e un pari nel girone di ritorno

Siamo alla 24° giornata di Serie A: l'Udinese scende in campo oggi (domenica 17 febbraio), davanti al proprio pubblico, alle ore 15.00. Di fronte c'è il ChievoVerona, fanalino di coda. La squadra clivense non è comunque un avversario da sottovalutare, anche perché i gialloblu, nonostante la sfortuna e la stagione un po' disgraziata, non hanno assolutamente nulla da perdere. La squadra di Di Carlo non aspetta altro che arrivino queste gare, questi scontri diretti: un'occasione per fare punti che può significare, per i nostri avversari, "riaccendere la fiammella della speranza"; un po' come è avvenuto contro Frosinone e Empoli. Dal punto di vista dell'Udinese, i bianconeri non devono assolutamente pensare di avere già in pugno la vittoria; devono cercare di pensare piuttosto a fare la gara perfetta; e la perfezione quasi sempre corrisponde al massimo dei punti guadagnati. Guai a guardare ai risultati dagli altri campi: bisogna cercare di costruire il proprio destino, riducendo al minimo le possibilità di fallire. Vogliamo farli cantare questi tifosi? ... Se optate per vedere la gara in TV, sappiate che verrà trasmessa da Sky; e non dimenticatevi della diretta testuale, sempre qui sul nostro sito.

Passando più nello specifico alla situazione di classifica, è inutile girarci troppo intorno: sia Udinese che Chievo sono a forte rischio retrocessione perché, oltre alla parole, contano i numeri, contano i fatti; e la classifica dice questo: Udinese 16esima a 19 punti, Chievo ultimo a 9.

Cominciamo ad analizzare la situazione delle due squadre e le loro prestazioni nelle ultime dieci gare di campionato.

Iniziamo dall'Udinese: i bianconeri arrivano a questa gara dalla sconfitta esterna contro il Torino (1-0; tralasciamo le polemiche sulla rete annullata ad Okaka, quello che è stato è stato). Nelle ultime dieci partite si registra una situazione insufficiente: solo 1 vittoria (contro il Cagliari), 4 pareggi (contro Sassuolo, Frosinone, SPAL e Fiorentina) e 5 sconfitte (contro Atalanta, Inter, Parma, Sampdoria e Torino). Vogliamo parlare anche del rendimento casalingo dell'Udinese da quando c'è il nuovo stadio...?

Passiamo al Chievo: i clivensi hanno sul groppone la sconfitta rotonda subita in casa nell'ultimo match (0-3 contro la Roma). Nelle ultima dieci si registra anche qui un rendimento insufficiente, ma migliore rispetto al nostro: 1 vittoria (contro il Frosinone), 5 pareggi (di cui quattro consecutivi, contro Lazio, Parma, SPAL, Inter e Empoli) e 4 sconfitte (Sampdoria, Juventus, Fiorentina e Roma). Il Chievo dovrebbe puntare al pareggio: ha dimostrato di saperci fare anche fuori dalle mura amiche; attenzione a non dargli troppa confidenza.

Parliamo ora degli scontri diretti in Serie A tra le due compagini in casa dell'Udinese.

A Udine l'Udinese ha vinto per la prima volta il 17 novembre 2002 (2-1), mentre l'ultimo successo risale a più di cinque anni fa: mi riferisco a un 3-0 dell'8 febbraio 2014.

Il Chievo invece ha vinto per la prima volta a Udine contro i bianconeri il 30 settembre 2001 (1-2), mentre l'ultimo successo gialloblu è del 20 agosto 2017 (sempre 1-2 il risultato).

Nei confronti diretti a Udine comanda l'Udinese con 7 vittorie; seguono 5 pareggi e 4 vittorie del Chievo (per un totale di 16 incontri disputati). Nei confronti diretti sia in Friuli-Venezia Giulia che in Veneto il pareggio diventa il risultato più ricorrente (13 volte); seguono le 12 vittorie dell'Udinese le 8 del Chievo (per un totale di 33 incontri disputati). Reti totali negli scontri diretti (in Serie A): 40 siglate dall'Udinese, 32 dal Chievo.

Ultima partita tra le due squadre (23 settembre 2018): ChievoVerona-Udinese 0-2 (al 76' De Paul, al 90' Lasagna)

Passiamo adesso a trattare le assenze delle due squadre (dovrebbero essere quasi tutte certe, però rimangono dei dubbi su De Paul e Troost-Ekong per esempio...). Nell'Udinese mancano ben otto giocatori: stiamo parlando degli infortunati Sandro, Barák, Agyemang-Badu, Behrami, Samir, De Paul e Troost-Ekong, senza dimenticare lo squalificato De Maio. Nel Chievo mancheranno Frey, Seculin, Tomović, Pellissier, Andreolli (forse recuperato in extremis) e Rossettini; tutti giocatori infortunati. Ballottaggi (in maiuscolo i favoriti nel vincerlo): ZEEGELAAR-Wilmot e PUSSETTO-Lasagna per l'Udinese; N.RIGONI-Dioussé e DEPAOLI-Schelotto per il Chievo.

In zona gol c'è la sfida tra Pussetto e Stępiński: l'argentino è a quota 3 reti in campionato, il polacco detiene invece il doppio delle marcature in A.

Ex di partita: l'unico è dell'Udinese e si tratta di Mićin, che ha avuto un passato al Chievo.

Quella di oggi sarà una partita delicata: entrambe cercheranno di non subire e sicuramente l'atteggiamento (non parlo di quello tattico) sarà a specchio. Lasciamo parlare il campo, poi i diretti interessati...