Una vittoria per inaugurare al meglio questo strano campionato in cui la terza giornata diventa la prima partita giocata e Mantova ospita una Apu che comincia a marce basse ma che poi accelera e allunga, conquistando un margine all'intervallo che verrà poi mantenuto fino alla fine dell'incontro. Mantova non si presentava al massimo della forma ma non ha sfigurato di fronte ai bianconeri che si sono dimostrati calmi e concentrati sull'obiettivo. Ecco le pagelle:

Johnson 7,5: si accende nel secondo tempo, mettendo in mostra le sue doti da realizzatore e permettendo ai suoi di mantenere le distanze da Mantova anche durante i tentativi di rimonta degli Stings

Deangeli 6: punti e minuti importanti per lui, un po' più di fatica in difesa, tuttavia contro avversari ben registrati

Amato 6,5: manca qualche bersaglio grosso nei primi minuti ma con il suo ingresso la circolazione di palla migliora sensibilmente

Antonutti 7: prova solida, con tante giocate importanti, una buonissima presenza sotto la plancia avversaria e i suoi canestri griffati

Mobio 6: buon inizio di gara per lui, poi cala e rimane in panchina. Sufficiente in una gara vinta senza difficoltà dai suoi

Foulland 5: il meno in forma del gruppo, fatica a trovare ritmo in entrambi i lati del campo nella stessa giornata in cui Pellegrino di ritmo ne trova eccome. Arriveranno partite migliori

Giuri 6,5: costruisce gioco e segna in alcuni momenti chiave dell'incontro. Fa valere l'esperienza

Nobile 6: non brilla ma nemmeno naufraga, insomma, fa il suo senza esagerare. Straordinari, per oggi, non glieli chiede nessuno

Pellegrino 7,5: il migliore in campo per approccio alla gara, per come brilla e segna in attacco e perché il suo break permette a Udine l'allungo decisivo

Italiano 7: c'è un grande Pellegrino ma c'è anche un ottimo Italiano che suona la carica al momento giusto e compie scelte molto lucide. Buon impatto

All. Boniciolli 7: Udine c'è e, pur senza strafare, segna 99 punti a una Mantova combattiva. Il livello tecnico, in ogni caso, sembra comunque superiore e la difesa rimane da registrare. Come inizio, però, non c'è proprio male

Sezione: Pagelle / Data: Dom 22 novembre 2020 alle 20:25
Autore: Francesco Paissan
Vedi letture
Print