Grazie alla vittoria contro il Bologna l'Udinese ha fatto un bel balzo in avanti verso le zone tranquille della classfica. 6 ora infatti sono i punti che separano i bianconeri dalle zone pericolose e dal Livorno, terz'ultimo a quota 17 punti. Un bel aiuto è arrivato anche dalle gare giocate ieri pomeriggio. Il piano. Ieri il Chievo di Corini è stato castigato dalla Lazio. Lo stesso vale per il “rivoluzionario” Sassuolo contro l’Hellas, due risultati graditi ai bianconeri al quali si può aggiungere pure il pareggio rocambolesco tra Catania e Livorno, un 3-3 ricco di colpi di scena praticamente fino all’ultimissimo minuto, quando i siciliani hanno agguantato la “X”, togliendo benzina alla rimonta dei livornesi che già si vedevano a quota 19, cioè davanti a Bologna, Chievo e Sassuolo, con il Catania praticamente morto e sepolto. Ora si aprono altri sette giorni di fuoco per l'Udinese, con la doppia sfida affascinante di Coppa contro la Fiorentina che potrebbe regalare la prima finale della storia, e che lo scontro diretto per la salvezza con il Chievo, sabato alle 18 al Friuli. Portare a casa altri tre punti in campionato contro i gialloblù metterebbe al riparo la squadra dalla paura di cadere nel vortice della B.

Sezione: Notizie / Data: Lun 03 febbraio 2014 alle 10:00
Autore: Stefano Pontoni
vedi letture
Print