Contro una Sampdoria arrivata ad Udine con atteggiamento impavido la gara si è rivelata per i friulani non semplice da affrontare. I 7 cartellini gialli mostrati dal direttore di gara testimoniano quanto la sfida sia stata combattuta. Osservando gli altri numeri della partita scopriamo che l'equilibrio tra le due squadre, al di là della prodezza del campione al '52 grazie a Totò Di Natale, ha ceduto di fronte alla migliore qualità della manovra degli uomini di Guidolin. Se infatti è di sostanziale parità il numero delle conclusioni, 13 a 12 il totale, 5 a 5 i tiri nello specchio, ben differente è il numero di conclusioni effettuate dentro le opposte aree di rigore, 10 a 3 per i bianconeri, segno di una trama di gioco più incisiva. Anche il numero di passaggi (421 a 328 i totali), considerando quelli riusciti, segnala uan volta di più la maggiore efficacia della squadra di casa, in percentuale 85 contro l'81,1 della Samp. Percentuale che aumenta di scarto se si considerano i passaggi riusciti nella metà campo avversaria, 76,7 contro 71,9.

Sezione: Notizie / Data: Lun 06 maggio 2013 alle 08:00
Autore: Davide Alello
vedi letture
Print