Ivan Kelava e il Carpi, una frattura insanabile. L'estremo difensore, arrivato nelle ultime ore di mercato a Carpi con cui aveva trovato un accordo, dopo lunghe trattative e molte telefonate da parte dei dirigenti, per un posto da titolare. Promessa però non mantenuta in campo. Alla base della decisione del Carpi e del direttore sportivo Giuntoli di chiudere il rapporto il rifiuto del portiere croato di andare in panchina a Crotone dopo che il tecnico Castori aveva deciso di puntare su Gabriel. Il portiere croato non ha accettato questa scelta e avrebbe sbottato a gran voce in spogliatoio contro il suo stesso allenatore, prendendo la decisione di far rientro in Friuli. A quel punto il rapporto era ormai compromesso, anche per una questione di equilibri all'interno dello spogliatoio. Ora Kelava si allenerà a Udine in attesa di trovare una soluzione alla riapertura del mercato.

Sezione: Notizie / Data: Gio 18 settembre 2014 alle 09:00
Autore: Stefano Pontoni / Twitter: @PontoniStefano
vedi letture
Print