Primavera, Atalanta-Udinese 4-1, LE PAGELLE: troppa la differenza con i bergamaschi

10.02.2019 13:12 di Redazione TuttoUdinese  articolo letto 178 volte
Primavera, Atalanta-Udinese 4-1, LE PAGELLE: troppa la differenza con i bergamaschi

Altro giro e altra sconfitta per un'Udinese Primvera sempre più ultima in classifica. I bianconeri, che in settimana hanno cambiato guida tecnica, vengono battuti dall'Atalanta.

Gasparini 6: anche se viene battuto varie volte, la sua partita non è tutta da dimenticare. Riesce effettivamente ad annientare un paio di azioni avversarie, impedendo all’Atalanta di aumentare il vantaggio.

Donadello 5: soffre quando si tratta di contenere le giocate avversarie. I troppi errori permettono all’Atalanta di progredire in campo e non riesce a fermarli mai. Dal 62’Ballarini: s.v. 

Parpinel 5.5: anche lui non convince in fase difensiva. Notevole un tiro dalla distanza nel secondo tempo che viene però bloccato dal portiere avversario.

Battistella 5: spesso assente, lascia troppi spazi all’avversario. Non riesce a chiudere gli spazi e l’Atalanta non trova ostacoli quando si tratta di entrare nell’area avversaria.

Filipiak 5: non riesce neanche lui a contenere le giocate avversarie. D’altronde, perde lui la palla davanti a Traore che, attentissimo, segna il quarto gol bergamasco.

Vasko 5.5: non riesce a far rifiatare l’Udinese e viene travolto anche lui, specie nel primo tempo.

Bocic 6: uno dei migliori lato Udinese, ma è troppo solo. Avvia lui le ripartenze, prova a superare l’avversario ma non trova il sostegno dei suoi compagni. Cresce anche nel secondo tempo. Non smette mai di lottare e si abbassa pure a dare una mano in fase difensiva. La sua è una partita di sacrificio. Dal 74’Oviszach: s.v.

Gkertsos 5.5: l’Udinese non vede il pallone nel primo tempo, e Gkertsos non fa eccezione. Le sue scelte sono troppe spesso sbagliate oppure si scontra con un attentissimo Traore. Tuttavia, non smette di lottare e si impegna fino alla fine del match, regalando palloni preziosi ai compagni.

Ndreu 6: mai servito, mai cercato, si crea un’ottima occasione da solo e riapre la gara. Purtroppo, i suoi sforzi non saranno premiati. Dal 62′ Katuma 6: viene lanciato per la prima volta mentre le sorti del match sono già decise. Prova tuttavia ad riaccendere la gara e si mostra molto attivo sulla sua corsia.

Lirussi 5.5: non molla mai, pressa ed avvia movimenti interessanti anche se non riesce a concretizzare le occasioni che si procura. I suoi sforzi non pagano ma ha il merito di impegnarsi per tutta la gara.

Kubala 5.5: anche lui prova ad offrire una soluzione di appoggio per i suoi compagni in ripartenza, ma si confronta all’ottima posizione dei nerazzurri in campo. Se il suo impegno è indiscutibile, non riesce tuttavia a fare la differenza.