Pradè: "Punto importante perché Empoli e Genoa hanno perso; con Atalanta e Inter non partiamo battuti"

20.04.2019 17:50 di Emanuele Calligaris Twitter:    Vedi letture
Fonte: Udinews TV
Pradè: "Punto importante perché Empoli e Genoa hanno perso; con Atalanta e Inter non partiamo battuti"

Daniele Pradè, responsabile dell'area tecnica dell'Udinese, ha rilasciato delle dichiarazioni dopo Udinese-Sassuolo 1-1.

Alla fine l'Udinese è riuscita a prendersi questo punto pesante.
"Punto pesante, buonissima reazione. Non mi sembra che il Sassuolo abbia fatto questa grandissima prestazione. Abbiamo preso gol su una nostra disattenzione. E' vero, non siamo partiti aggressivi perché volevamo aspettarli, era questo il nostro intento; però mi prendo il punto, un punto importante perché l'Empoli ha perso e il Genoa ha perso. Oggi, vincere noi e vincere l'Empoli... avremmo 3 punti di vantaggio; in questa maniera ce ne abbiamo 4 perciò questo punto me lo prendo volentieri, anche per la reazione, il cuore della squadra, il suo sacrificio e la sua grinta. Adesso ci andiamo a giocare queste ultime cinque giornate".

Fofana e Troost-Ekong con qualche problema: dispiace per loro.
"Sì, è incredibile, ad ogni partita abbiamo qualche problema, come ce li hanno comunque anche gli altri, perché la fine del campionato è così. Domani vediamo come stanno, adesso abbiamo otto-nove giorni per lavorare; lavoriamo anche domani, che è il giorno di Pasqua: non ci fermiamo, stiamo sul pezzo. La cosa positiva è che ce l'abbiamo messa tutta: la squadra ha avuto una reazione, Teodorczyk è entrato in una maniera cattiva, Sandro R. ha fatto una buona prestazione; gli esterni, sia Stryger Larsen che D'Alessandro, hanno fatto un lavoro incredibile... Mi voglio prendere questo".

"Dacia Arena - Friuli" vestita a festa, ha spinto la squadra negli ultimi minuti per cercare anche la vittoria.
"Questo stadio è il nostro elemento in più. Se andiamo a pensare che abbiamo fatto una sola vittoria fuori casa e sette ne abbiamo fatte qui... significa che le abbiamo fatte assieme al nostro pubblico. Questo è un campo difficile per tutti, non è che partiamo battuti, né con l'Atalanta né con l'Inter; noi, adesso, le nostre gare ce le facciamo. Speriamo soltanto che i ragazzi stiano bene fisicamente".