Era nell'aria da un pò di giorni. Il trasferimento che avrebbe dovuto portare il centrocampista Demetrio Scopelliti e l'attaccante Salvatore Lancia in Friuli è saltato a causa di una richiesta economica degli amaranto ritenuta troppo eccessiva dall'Udinese, decisi a tenersi stretti i due gioielli della Beretti, entrambi classe 1997. Che Lancia rimanesse alla Reggina lo si era capito sin dal momento della sua convocazione tra i 19 di Coppa Italia per la sfida contro la Casertana, dove ha addirittura fatto l'esordio, subentrando a Simone Masini a quindici minuti dalla fine. Tutt'altro discorso per Demetrio Scopelliti: il capitano della Nazionale Under 16 sembrava vicinissimo all'Udinese, dapprima accostato anche a Cesena e Fiorentina. Anche a Skysport 24, per bocca di Luca Marchetti, si era paventato l'acquisto in blocco dei due giovani, visti i buoni rapporti tra Udinese e Reggina, che tuttavia, malgrado il mancato accordo, non si sono incrinati. Le parti si erano promesse di tornare a parlarsi nei giorni scorsi, memori della doppia operazione Bochniewicz - Coppolaro, passati alla corte friulana. Evidentemente qualcosa è cambiato nel destino di Demetrio Scopelliti e, in particolar modo di Salvatore Lancia, ritenuto da Francesco Cozza un giovane su cui vale la pena puntare, mentre per il talento scuola Villese Calcio si dovrà attendere ancora qualche giorno per avere chiara la sua futura collocazione, visto il mancato impiego durante le sedute d'allenamento estivo svolte al Centro Sportivo Sant'Agata.

Sezione: Calciomercato / Data: Lun 18 agosto 2014 alle 12:00
Autore: Stefano Pontoni / Twitter: @@PontoniStefano
vedi letture
Print