basket

UEB Gesteco sconfitta Padova: finisce 75 a 67 per i padroni di casa

UEB Gesteco sconfitta Padova: finisce 75 a 67 per i padroni di casa

Semaforo rosso per la Gesteco: sul parquet del Palazzo dello sport di Rubano, l'Antenore Energia Virtus Padova prevale al termine di 40' non sempre bellissimi ma comunque intensi. Parte meglio la squadra di coach De Nicolao (sostituto di...

Stefano Pontoni

Semaforo rosso per la Gesteco: sul parquet del Palazzo dello sport di Rubano, l'Antenore Energia Virtus Padova prevale al termine di 40' non sempre bellissimi ma comunque intensi.

Parte meglio la squadra di coach De Nicolao (sostituto di Rubini, ancora ai box per noti motivi di salute) che con Schiavon e Bianconi si porta sul 5-2 dopo un paio di minuti; sono i lunghi di Pillastrini, Fattori e Vigori, ad impattare la gara mentre i padroni di casa sbagliano qualche tiro libero di troppo. Tre triple in sequenza di Chiera e Truccolo sembrano spostare l'equilibrio (massimo vantaggio di +3), ma prima la Virtus impatta sul 18, poi chiude in vantaggio il primo quarto (21-19).

Nel secondo periodo approccio migliore da parte della Virtus, che trova due triple consecutive con Barbon e Rizzi e scava un primo, piccolo solco (29-22). La rimonta ducale (29 pari al 14') è tutta firmata Battistini, che mette a referto sette punti di fila e ruba due palle in difesa. La gara procede su binari di assoluta parità per un paio di minuti, poi altro piccolo divario Virtus, firmato Morgillo, Bocconcelli e Rizzi. Il primo tempo si chiude con due pessime notizie: l'infortunio al ginocchio di Alessandro Vigori (verrà valutato già domani) e il buzzer beater di Bocconcelli, che allo scadere raccoglie un rimbalzo e sigla il 42-36 con cui si va al riposo.

Nella ripresa dopo qualche schermaglia, sono una tripla di De Nicolao e due liberi di Schiavon a dare il massimo vantaggio ai padroni di casa (49-40 al 23'); Cividale litiga con il canestro ma tiene botta (43-49), le due squadre segnano poco ma ci pensa ancora Barbon con due triple ad allungare lo svantaggio Gesteco (44-55). Le Aquile fanno fatica in attacco e cercano di tenere in difesa per fare passare il momento, il terzo periodo si chiude 55-46 per la Virtus Padova.

Tutto si decide nell'ultimo quarto: due palle perse da Truccolo e Cassese e due punti di Schiavon riportano Padova al massimo vantaggio (57-46), Rota e Battistini accorciano a -7, Bianconi riporta i suoi a +10 (62-52). Cassese e Battistini sembrano poter far girare l'inerzia con un parziale da 8-0 che riporta la UEB a -2 (60-62), ma Bocconcelli dall'arco dei 6m75 frustra le velleità di rimonta dei ragazzi del Pilla. Sul -7 una schiacciata di Battistini potrebbe dare un po' d'energia alla sua squadra, ma è ancora Bianconi da tre punti a spegnere gli entusiasmi. Subito riaccesi dalla tripla di Eugenio Rota, quando mancano solo 57'' alla fine. L'errore dalla distanza di Adriàn Chiera (rientrato in campo con una vistosa fasciatura dopo uno scontro nell'area offensiva) sancisce la sconfitta, che un tiro libero di Bocconcelli e due rimbalzi offensivi consecutivi dei ragazzi di coach De Nicolao dicono 75-67 per i virtussini.

Perde Cividale, perché alla fine Padova gioca con più energia e soprattutto per le 20 palle perse dei ragazzi di Pillastrini. Ora testa all'allenamento in vista del derby di sabato prossimo contro la Pontoni Falconstar Monfalcone sul parquet di casa.

ANTENORE ENERGIA VIRTUS PADOVA - UEB GESTECO CIVIDALE 75-67

(PARZIALI: 21-19; 23-19; 11-8; 20-21) 

Antenore Energia Virtus Padova : Schiavon 10, De Nicolao 5, Barbon 10, Bianconi 16, Bocconcelli 12, Pellicano 2, Morgillo 13, Rizzi 6. N.E.: Ferrari, Cutrone, Rigato.

Tiri da due13/29 (45%); da tre 11/30 (37%); tiri liberi 16/24 (67%). Rimbalzi 35 (9+26); falli commessi 21 

Ueb Gesteco Cividale: Ohenhen, Miani 1, Chiera 6, Cassese 9, Rota 12, Battistini 23, Vìgori 9, Fattori 6, Truccolo 6. N.E.: Micalich, Minisini, Agostini. Allenatore: Pillastrini.

Tiri da due 15/33 (45%); da tre 6/19 (32%); tiri liberi 19/25 (76%). Rimbalzi 37 (9+28); falli commessi 20.