Watford, la Premier non ha più nulla da dire: il Chelsea vince 3-0, Hornets già proiettati verso la finale di FA Cup

06.05.2019 08:00 di Emanuele Calligaris Twitter:    Vedi letture
Watford, la Premier non ha più nulla da dire: il Chelsea vince 3-0, Hornets già proiettati verso la finale di FA Cup

Penultima (37°) giornata in Premier League: ieri pomeriggio è sceso in campo il Watford allo Stamford Bridge. Di fronte, ovviamente, il Chelsea, che ha vinto, senza troppi problemi, per 3-0. Le reti sono arrivate tutte nel secondo tempo: uno-due fatale dei padroni di casa subito dopo l'intervallo con due schemi da manuale su calcio d'angolo (da destra), che hanno sorpreso la difesa degli Hornets (in gol Loftus-Cheek al 48' e David Luiz al 51', con due colpi da vere torri, prepotenti); poi, a un quarto d'ora dalla fine (al 75'), Higuaín ha chiuso i conti firmando la terza marcatura con uno splendido tocco sotto da posizione ravvicinata, ai danni dell'estremo difensore Benjamin Foster. Gran parte delle giocate di fattura Blues sono nate dai piedi di Eden Hazard, migliore in campo alla possibile ultima gara giocata, davanti al suo pubblico, con la maglia del Chelsea.

Il Watford è crollato nella seconda frazione, dopo un primo tempo giocato quasi alla pari: un'ottima difesa della squadra di Sarri e un super Kepa hanno evitato il concretizzarsi delle occasioni avversarie nei primi 45 minuti, negando la gioia della rete a Deeney e Deulofeu (in gol 8 volte nelle 11 gare precedenti, è stato il migliore per gli Hornets). Da segnalare la traversa di Holebas al 78' sul 3-0, miglior occasione per i calabroni d'oltremanica.

Con questo risultato il Chelsea vola al terzo posto, mentre il Watford continua a stazionare a metà classifica (10° posto con 50 punti), col rischio, all'ultima giornata, di passare alla parte destra della graduatoria in caso di passo falso nello scontro diretto finale col West Ham (undicesimo, a 49 punti).

Il Watford ha vinto una sola gara nelle ultime cinque di campionato: dopo la sconfitta in Premier contro il Wolverhampton (che ha cancellato ogni possibilità di raggiungere il 7° posto, utile alla qualificazione in Europa League in caso di un Manchester City vittorioso in FA Cup), tutti i pensieri sono stati proiettati verso il 18 maggio, verso la sfida con il City di Guardiola, verso la storica finale di FA Cup.