Pordenone, Zuzzi: "Sarà durissima portare a termine questa stagione, questo virus è ancora più subdolo della guerra"

24.03.2020 10:47 di Jessy Specogna   Vedi letture
Pordenone, Zuzzi: "Sarà durissima portare a termine questa stagione, questo virus è ancora più subdolo della guerra"

“Sarà durissimo portare a termine questa stagione”. Intervistato da Il Gazzettino, Giampaolo Zuzzi, presidente onorario del Pordenone, si mostra scettico sulla possibilità che il campionato possa riprendere in tempo utile per completare il calendario di Lega B.

Al termine della stagione regolare – spiega - mancano dieci giornate. Poi dovrebbero essere disputati playoff e playout. Fino a quando dovremmo giocare? Fino a luglio inoltrato? Vorrei essere ottimista come il presidentissimo Mauro Lovisa che proprio al Gazzettino ha dichiarato che la squadra in questa stagione darà ai tifosi ancora grandi soddisfazioni, ma non ce la faccio. Del resto lui è sempre stato un ottimista. Tredici anni orsono, quando eravamo ancora in Eccellenza, solo lui parlava di futuro in serie B. Io oggi mi guardo intorno e vedo le strade vuote. Mi vengono in mente i racconti dei miei genitori sugli effetti della seconda guerra mondiale. Avevo due anni quando la nostra casa a Padova venne distrutta durante un bombardamento. Noi ci salvammo perché ci eravamo rifugiati in cantina. Il virus è ancora più subdolo della guerra perché non si sente arrivare come gli aerei. Abbiamo però il vantaggio di poterci difendere restando a casa. Tutti! Sino al termine dell’emergenza! Per questo considero difficile la ripresa dei campionati in tempo utile per salvare la stagione”.