Queste le pagelle del Messaggero Veneto.

MUSSO 6,5 - Una sola parata, quella su Faraoni che impedisce al Verona di sbloccare prima il risultato. Per il resto quasi inoperoso.

BECAO 6 - Sfiora il gol anticipando anche il portiere che sfiora la palla quel tanto da deviarla sulla traversa. Chiude male su Favilli, forse lo inganna la deviazione di Faraoni.

DE MAIO 6 - Una buona partita prima su Di Carmine poi su Favilli. Regala un calcio d'angolo svirgolando il rinvio con il destro quando era il caso di usare il sinistro.

SAMIR 5,5 - Anche lui, seppure in maniera un po' causale, colpisce una traversa, ma concede troppo spazio a Barak sul cross decisivo.

TER AVEST 5,5 - Il solito compitino dietro e davanti, senza mai uno spunto o un cross pericoloso.

DE PAUL IL MIGLIORE 6,5 - Se un giocatore al 50% della condizione risulta il migliore della propria squadra il segnale è preoccupante.Comincia con molta cautela poi con il passare dei minuti aumenta il suo raggio d'azione e calcia bene anche corner e punizioni. Suo il primo tiro nello specchio, peccato che la traiettoria risulti centrale. All'inizio della ripresa le azioni pericolose dell'Udinese arrivano tutte dal suo piede. Nell'ultima mezzora, come fece con la Juve, si piazza in cabina di regia.

ARSLAN 5,5 - Comincia perdendo il pallone da cui nasce l'occasione di Zaccagni. Ha esperienza ma non fisicità.

COULIBALY 6 - Nel primo tempo è il più convincente. Manda in porta Lasagna, tenta la conclusione dal limite. Cala alla distanza.

ZEEGELAAR 5,5 - Non è Sema e si sapeva. Però ci si aspettava comunque qualcosina di più.

LASAGNA 5 - Si muove molto, poi però bisogna anche buttarla dentro. Alza la mira dall'inizio alla fine. E scivola quando deve andare a calciare di destro.

OKAKA 4,5 - Sempre per terra al minimo contatto, risulta deleterio per la manovra della squadra. Nel suo scout solo due cross. Non ci siamo proprio...

FORESTIERI 5 - Buon tocco di palla, ma con quel fisico diventa un problema giocare in serie A.

OUWEJAN 6 - L'ultima mezzora al posto di Zeegelaar in cui fa meglio del connazionale.

NESTOROVSKI SV - Una complicata girata a lato. Forse era una carta da giocare un po' prima.

Sezione: Notizie / Data: Lun 28 settembre 2020 alle 08:43
Autore: Jessy Specogna
Vedi letture
Print