E' una stagione disgraziata per l'Udinese, la peggiore degli ultimi anni. La squadra non gira come dovrebbe, con disattenzioni e clamorosi errori che sono all'ordine del giorno. Uno dei problemi che è risaltato più agli occhi è quello relativo al portiere. Ad inizio stagione l'infortunio di Brkic ha colto un pò tutti di sorpresa. Guidolin si è affidato a Ivan Kelava, ma già nel precampionato avevamo notato come il giovane portiere non era all'altezza. Nel preliminare di Europa League e in campionato ne abbiamo avuto la conferma con prestazioni al di sotto dell'immaginabile. Brkic è tornato alla grande contro il Sassuolo risultando il migliore in campo e consentendo alla squadra di cogliere una vittoria importante. Ma anche il serbo ha alternato prestazioni positive a disattenzioni fatali. L'episodio di Parma lo conferma: non immune da colpe sul gol decisivo, ma il migliore per il resto del match dove ha tenuto a galla l'Udinese che poi non è riuscita a raddrizzare la partita. In tutto questo una domanda sorge spontanea: perchè lasciare andare via Daniele Padelli? L'attuale portiere del Torino è ormai titolare e uno dei più decisivi nella splendida annata granata. Padelli ha incassato solo 27 reti contro le 32 prese dalla coppia Brkic-Kelava. Speriamo in un pronto recupero di entrambi, ma è evidente come la società abbia commesso un clamoroso errore in chiave di mercato.

Sezione: Notizie / Data: Mer 29 gennaio 2014 alle 10:15
Autore: Stefano Bentivogli / Twitter: @Sbentivogli10
vedi letture
Print