Udinese, obiettivo raggiunto: la salvezza è cosa fatta

19.05.2019 04:00 di Emanuele Calligaris Twitter:    Vedi letture
Udinese, obiettivo raggiunto: la salvezza è cosa fatta

L'Udinese ha conquistato la salvezza: a ufficializzarlo i 40 punti ottenuti, assieme al risultato del Genoa nel secondo anticipo della 37° giornata e con un bel po' di aritmetica.

Vittoria fondamentale in casa contro la SPAL (3-2): 3-0 nel primo tempo, poi il parziale recupero degli ospiti. Gara a due facce, stagione a due facce: alla fine, con non poca sofferenza, sono stati raggiunti gli obiettivi di giornata e stagionali (anche se in serata).

Nozze d'Argento tra l'Udinese e la Serie A: alti e bassi, ma resta comunque un traguardo importante. I meriti della famiglia Pozzo e l'irriducibile fedeltà dei tifosi.

La matematica ha premiato l'Udinese di Igor Tudor, subito dopo la conferma del risultato del Genoa (1-1 col Cagliari), altra squadra in piena lotta per non retrocedere. Nel dettaglio, il Genoa, conquistando un punto, si è portato a quota 37 punti in graduatoria, al 17° posto. A questo punto iniziano i calcoli, la ricerca della terza squadra da "mettere sotto":
- l'Empoli non è ancora fuori dai giochi: è a 35 punti, ma deve ancora giocare due gare (con Torino e Inter) e potenzialmente potrebbe ancora toccare quota 41 punti;
- il Parma è 16°, a 38 punti, e deve anch'esso giocare, chiaramente, due match (con Fiorentina e Roma);
- il Genoa è ora al 17° posto, come detto, a 37 punti: potrebbe arrivare a quota 40, raggiungendo proprio l'Udinese in caso di vittoria a Firenze, all'ultima giornata.

L'Udinese è però in vantaggio negli scontri diretti rispetto al Grifone (un pareggio e una vittoria per i bianconeri), ma da qui nasce il calcolo per ufficializzare la matematica salvezza.

Consideriamo sempre la peggiore delle ipotesi e focalizziamo l'attenzione sugli scenari di arrivo a pari punti: con Empoli e Parma che potrebbero superare ancora l'Udinese in classifica (considerando anche l'eventuale sconfitta dell'Udinese a Cagliari), il ragionamento va fatto sul duello salvezza tra Udinese e Genoa. In tutti i casi l'Udinese resta davanti al Genoa in classifica?

Iniziamo dal mantenere fissi, per tutte le casistiche, due dati: i punti attuali dell'Udinese e i punti potenziali del Genoa a fine stagione, ragionando sempre nella peggiore delle ipotesi (infatti, se il Genoa non vince l'ultima di campionato non può superare l'Udinese in classifica). Quota 40 punti, sia per l'Udinese che per il Genoa (ripetiamo: potenzialmente): in caso di arrivo a pari punti, è ben noto ormai che contano i punti negli scontri diretti; nel caso di due sole squadre a 40 punti, come questo, possiamo subito ribadire che l'Udinese sarebbe in vantaggio: 2-2 all'andata a Genova, 2-0 al ritorno a Udine.

Attualmente però, almeno altre due squadre sono a 40 punti (Fiorentina e Bologna), contando anche il potenziale approdo, a questa quota, da parte del Parma (solo in caso di due pareggi nelle ultime due di campionato). Entriamo dunque nella logica del calcolo degli scontri diretti, sempre considerando che in caso di arrivo di più di due squadre a pari punti, la graduatoria finale verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate.

Analizziamo dunque anche gli altri casi, comprendenti Fiorentina, Bologna e Parma, cioè le altre tre squadre che hanno 40 punti e/o che potrebbero terminare la stagione a 40 punti. Di seguito, il loro calendario:
- la Fiorentina deve affrontare Parma e Genoa;
- il Bologna deve vedersela con Lazio e Napoli;
- il Parma ha in programma i match con Fiorentina e Roma.

Per proseguire, diamo per sconfitta la Fiorentina contro il Genoa al 38° turno, rispettando la costante dei punti del Genoa, posta in essere al primo passaggio (è chiaro che se il Genoa non vince l'ultima di campionato non può mettere la freccia, non può superare i bianconeri). Ora, possiamo snocciolare i vari casi, non senza però considerare in primis la situazione di classifica di partenza (alle 20.00 del 18 maggio):

13. Genoa (40) [Quota di punti potenziale; squadre già ordinate secondo l'eventuale classifica avulsa, a 40 punti]
14. Udinese (40)

15. Fiorentina (40)
16. Bologna (40)
17. Parma (38)

Casi:
1- Il Parma vince con la Fiorentina
: i primi andrebbero a 41 punti, i secondi resterebbero a quota 40, non dimenticando la sconfitta all'ultima giornata col Genoa, posta in essere ipoteticamente in apertura di analisi. L'Udinese non risulta mai all'ultimo posto nella classifica avulsa, sia in quella che considera Genoa, Udinese e Fiorentina (tutte a 5 punti nella classifica speciale, ma Udinese sempre in vantaggio con una o l'altra squadra, per via della differenza reti negli scontri diretti), sia in quella che comprende, oltre alle tre squadre precedenti, anche il Bologna (incluso nel caso di due sconfitte nelle ultime due di campionato). L'Udinese risulterebbe salva perché mai in svantaggio a quota 40, a prescindere dal risultato di Cagliari;
2- Parma-Fiorentina termina in pareggio: la Fiorentina andrebbe a 41 punti, il Parma a 39. Se il Parma poi dovesse perdere l'ultimo match, chiaramente non guadagnerebbe punti, restando dietro all'Udinese, a prescindere dai risultati del Bologna; se il Parma invece dovesse vincere l'ultima gara del campionato, andrebbe a 42, con l'Udinese in lotta o solo col Genoa o con Genoa e Bologna: in entrambi i casi l'Udinese è in vantaggio; se il Parma, infine, dovesse pareggiare con la Roma, ecco altre due possibili classifiche avulse, a 40 punti: la prima con Genoa, Udinese, Bologna e Parma, la seconda con le quattro squadre precedenti, senza il Bologna. Anche qui, in entrambi i casi, l'Udinese non sarebbe mai in svantaggio, cioè non occuperebbe mai l'ultimo posto nelle due classifiche speciali. L'Udinese dunque sarebbe salva in qualsiasi circostanza, in questo caso;
3- La Fiorentina vince col Parma: i primi andrebbero a 43 punti, mentre i secondi resterebbero a 38. A questo punto, in caso di sconfitta o pareggio con la Roma, il Parma non guadagnerebbe lunghezze utili per superare l'Udinese in classifica. In caso di vittoria del Parma (che andrebbe a 41 punti, dopo l'eventuale vittoria, appunto, con la Roma) invece, ecco le ultime due situazioni: prima classifica avulsa con Genoa, Udinese e Bologna (sempre ipotizzando due sconfitte per quest'ultimo), seconda con solo Genoa e Udinese (escludendo il Bologna in caso di ottenimento di, minimo, un punto nelle ultime due, per la squadra di Mihajlović); Udinese in vantaggio sia nella prima classifica speciale, che nello scontro diretto col Genoa. Anche qui, all'ultimo caso, l'Udinese sarebbe salva.

A completamento dell'analisi, il verdetto: l'Udinese conquista la salvezza perché mai in svantaggio (cioè mai all'ultimo posto) nelle varie classifiche avulse, o se vogliamo, nelle classifiche relative agli scontri diretti.