Il punto sulla rosa - In mezzo al campo le idee sono chiare, ma arriveranno almeno due innesti

07.08.2019 08:00 di Davide Marchiol   Vedi letture
Il punto sulla rosa - In mezzo al campo le idee sono chiare, ma arriveranno almeno due innesti

Con il 3-4-2-1 il centrocampo dell'Udinese subirà diverse modifiche. Non ci sono infatti due mezzali che devono inserire, ma due giocatori che devono dare geometria e dinamismo, facendo da collante tra il trio difensivo e i due trequartisti, che sono i giocatori chiamati a innescare l'azione da gol. I friulani si sono premuniti subito dopo l'addio di Behrami, Hallfredsson e Sandro mettendo sotto contratto Jajalo, in scadenza con il Palermo e votato come miglior regista della Serie B della passata stagione. Mancano però ancora un paio di tasselli per avere la zona nevralgica del campo al completo.

Partiamo dalle fasce. A destra ci sono ter Avest e Stryger Larsen, ma qualcosa non quadra. Il danese è rientrato più tardi dalle vacanze per gli impegni con le Nazionali, ma quando è arrivato non è parso lo stesso conosciuto nelle scorse stagioni. Contro il Borussia Dortmund la sua fascia è stata preda dei giocatori avversari fino a che non è entrato l'olandese, che ha giocato tutte le amichevoli dando il massimo. Anche negli alti minuti concessi all'ex Austria Vienna questo è parso nervoso e poco incline a dare il massimo come suo solito, tanto che contro il Besiktas Tudor ha provato Opoku esterno destro. Stryger ha tante richieste sul mercato, soprattutto dalla Germania, e l'età fa sì che questa sessione di mercato possa essere una delle ultime per fare un salto di qualità, che sarebbe meritato per quanto mostrato fino ad ora. In questo caso dunque le trattative potrebbero incidere e dovesse partire sarebbe da reperire un altro esterno destro, a meno che il mister ex Galatasaray non voglia continuare a schierare lì Opoku.

A sinistra altro problema, stavolta senza il "se". La società vuole puntare su Pezzella: "(...) ad esempio Pezzella nell’Under 21 ha fatto delle cose importantissime. Il nostro compito è ora di valorizzare tutto quello che è valorizzatile (...)", ma il Parma offre al ragazzo un ingaggio migliore... e anche più concorrenza. Starà al ragazzo decidere cosa fare. Di certo servirà un'altro esterno sinistro. Si sta cercando di riportare qua Zeegelaar, ma stavolta l'olandese ha diverse offerte, che interferiscono con la trattativa, non sarà semplice convincerlo e il tempo per trovare un'alternativa stringe.

In mezzo Tudor può scegliere diverse soluzioni, per ora la migliore è stata l'accoppiata Jajalo-Mandragora con Fofana spostato in avanti, ma i due registi possono anche alternarsi per essere affiancati da un giocatore più dinamico e lasciare spazio davanti a un fantasista più puro come per esempio Cristo Gonzalez. Sul mercato c'è da reperire una vera alternativa al maliano. La trattativa Tokoz è tramontata perchè il ragazzo vuole una squadra più "blasonata", si sta trattando con l'Hannover 96 per Walace e si sta tenendo d'occhio (almeno stando alla stampa ligure) anche l'ex Verre. Fofana comunque sul mercato piace, dovesse partire non è da escludere che venga prelevato qualcuno sul mercato e che ci sia la conferma di Coulibaly che è ancora un po' grezzo, ma in crescita, calcolando poi che anche Balic e Barak possono giocare bassi e non in avanti. Una notizia è che il centrocampo è l'unico reparto dove non ci sono esuberi, a meno che appunto l'ex Manchester City non resti alla base con un suo alter ego comprato in queste settimane, a quel punto Coulibaly andrebbe nuovamente in prestito. Gli esuberi veri sono in avanti.