Pizzul: "Il calcio deve restare fermo. Dobbiamo capire la gravità del contagio"

31.03.2020 10:12 di Stefano Pontoni Twitter:    Vedi letture
Pizzul: "Il calcio deve restare fermo. Dobbiamo capire la gravità del contagio"

Anche Bruno Pizzul, leggendario coommentatore sportivo e grande tifoso dell'Udinese, è d'accordo sulla sospensione del campionato: "E' sacrosanto che il calcio rimanga fermo fino a quando le autorità sanitarie e competenti lo riterranno opportuno. Tanto, se tutto ripartirà, non sarà sicuramente a breve. Dovremo attendere l'estate. Questo che stiamo vivendo è uno dei momenti più delicati della nostra esistenza. Fa tutto paura, anche per chi, come me, ha vissuto l'occupazione straniera, il dopo guerra, la morte e la scomparsa di amici e persone care. Ma oggi è anche peggio, percché tu non conosci il tuo nemico, sai soltanto che è subdolo e insidioso, che può attaccarti alle spalle e in modo codardo. Si tratta di una situazione anomala, mai successa nel mondo. Noi cittadini dobbiamo ubbidire, fare la nostra parte e non comportarci come degli imbecilli che non capiscono la gravità del contagio mentre tutti siamo chiamati a responsabilizzarci stando chiusi nelle nostre case e non uscire per alcun motivo".