Le pagelle dell'Italia U21 - Prova senza infamia e senza lode per Mandragora

11.09.2018 21:12 di Stefano Pontoni Twitter:   articolo letto 1121 volte
Le pagelle dell'Italia U21 - Prova senza infamia e senza lode per Mandragora

Audero 6 - Poco può sul gol di Vrioni. Per il resto è poco impegnato.

Depaoli 5.5 - Primo tempo sufficiente, meno nella ripresa. Poco spinta sulla fascia. (Dal 55' Calabria 5.5 - Non è sempre lucido sugli attacchi albanesi, spinge poco.)

Luperto 6 - Continua a mettersi in evidenza il centrale del Napoli: prova sufficiente in particolare nel primo tempo. (Dal 76' Marchizza 6 -Spezzone di gara sufficiente).

Mancini 6 - Ruvido in alcune circostanze, incisivo in altre. Match che conferma il suo valore. (Dal 67' Romagna 6 - Gioca nel "suo" stadio e non commette errori.)

Dimarco 7 - Spinge con continuità nel primo tempo, il gol è il giusto premio. Meno arrembante nella ripresa, ma non molla fino alla fine.

Mandragora 6 - Prova senza infamia e senza lode. Meglio nel primo tempo rispetto alla ripresa dove va più volte al tiro.

Locatelli 5.5 - Gioca a tutto campo, ma non trova sempre i tempi giusti per rilanciare l'azione. (Dal 55' Murgia 6.5 - Bravo e caparbio in occasione del gol. In precedenza aveva sofferto le scorribande albanesi.)

Pessina 6 - Meno scintillante rispetto alle prove fornite in Europa League con l'Atalanta. Fa il suo senza strafare.

Vido 6.5 - Lavoro di sacrificio, poco appariscente, ma efficace. Bravo nell'assist a Dimarco. (Dal 77' Cassata s.v. - )

Cutrone 6 - Il centravanti è sfortunato dato che deve uscire poco dopo la mezz'ora per un problema alla caviglia. Non aveva sfigurato. (Dal 38' Cerri 5.5 - Pochissimi palloni giocabili nella ripresa.)

Orsolini 6 - Positivo nel primo tempo, come tutta l'Italia, meno nella ripresa dove non riesce ad uscire dalla pressione dell'Albania. (Dal 67' Parigini 6.5 - Ci prova e alla fine viene premiato con un grande gol)