Italia U-21, i 26 pre-convocati per l'Europeo: Mandragora in, Scuffet out

25.05.2019 12:00 di Emanuele Calligaris Twitter:    Vedi letture
Fonte: figc.it
Italia U-21, i 26 pre-convocati per l'Europeo: Mandragora in, Scuffet out

Mancano poco più di venti giorni all'inizio dell'Europeo Under-21, che si disputerà in Italia (in Friuli-Venezia Giulia e in Emilia-Romagna) e in San Marino (tre gare). Il selezionatore della Nazionale italiana Luigi Di Biagio ha diramato la lista dei 26 pre-convocati, di seguito riportata:

Portieri: Emil Audero (Sampdoria), Alex Meret (Napoli), Lorenzo Montipò (Benevento);
Difensori: Claud Adjapong (Sassuolo), Alessandro Bastoni (Parma), Kevin Bonifazi (SPAL), Arturo Calabresi (Bologna), Davide Calabria (Milan), Fabio Depaoli (ChievoVerona), Federico Dimarco (Parma), Sebastiano Luperto (Napoli), Giuseppe Pezzella (Genoa), Filippo Romagna (Cagliari);
Centrocampisti: Francesco Cassata (Frosinone), Gaetano Castrovilli (Cremonese), Manuel Locatelli (Sassuolo), Rolando Mandragora (Udinese), Alessandro Murgia (SPAL), Sandro Tonali (Brescia), Luca Valzania (Frosinone);
Attaccanti: Federico Bonazzoli (Padova), Patrick Cutrone (Milan), Simone Edera (Bologna), Gabriele Moncini (Cittadella), Riccardo Orsolini (Bologna), Vittorio Parigini (Torino).

I giocatori impegnati nei play-off del campionato di Serie B si aggregheranno al gruppo al termine delle gare.

 

La squadra si radunerà da mercoledì 29 maggio (ore 12.30) sino a sabato 8 giugno presso il Centro Sportivo di Formello (Roma) per svolgere la prima fase di preparazione. Giovedì 6 giugno, entro la mezzanotte, il tecnico azzurro ufficializzerà l'elenco dei 23 calciatori che prenderanno parte al torneo. Completato il raduno preliminare, il gruppo dei 23 azzurrini si ritroverà lunedì 10 giugno a Bologna, scelta quale base per tutta la durata del Campionato europeo, e completerà la preparazione presso il Centro Tecnico "Niccolò Galli" a Casteldebole (Bologna).

Inserita nel Girone A, l’Italia disputerà la gara d’esordio affrontando la Spagna domenica 16 giugno (ore 21.00) allo stadio "Renato Dall’Ara" di Bologna, per poi affrontare nell’ordine la Polonia (mercoledì 19 giugno, ore 21.00 a Bologna) e infine il Belgio (sabato 22 giugno, ore 21.00 a Reggio Emilia).

Per la prima volta nella sua storia, l’Italia ospiterà la fase finale del torneo che, giunto alla sua ventiduesima edizione, prevede la partecipazione di 12 Nazionali e determinerà l’accesso ai Giochi Olimpici di Tokyo del 2020. Con cinque titoli vinti su sette finali disputate, gli azzurrini comandano l’Albo d’Oro della competizione (segue la Spagna con quattro trofei).
La Nazionale Under-21 ha trionfato in tre edizioni consecutive sotto la guida tecnica di Cesare Maldini (nel 1992, 1994 e 1996); nel 2000 l’Under-21, allenata da Marco Tardelli, vinse il titolo battendo in finale la Repubblica Ceca con una doppietta di Pirlo (ambasciatore ufficiale dell'Europeo 2019) e nel 2004 vincendo 3-0 contro la Serbia e Montenegro, sotto la guida di Claudio Gentile.