Sampdoria, Giampaolo: "Soddisfatto di quanto fatto dai ragazzi"

26.01.2019 21:30 di Emanuele Calligaris Twitter:   articolo letto 180 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Sampdoria, Giampaolo: "Soddisfatto di quanto fatto dai ragazzi"

Torna al successo la Sampdoria e lo fa con un roboante 4-0 in casa contro l'Udinese. Marco Giampaolo, tecnico della Sampdoria, ha rilasciato delle dichiarazioni in conferenza stampa.

Successo importante con un Quagliarella straordinario.
"E’ stata una bella serata perché abbiamo raccolto tutti gli obiettivi che c’erano da raccogliere. Fabio che raggiunge il record, la squadra che gioca ad alto livello, i tre punti. Stasera possiamo ritenerci soddisfatti per quanto la squadra ha saputo fare. Non era una partita semplice, anzi. Abbiamo dovuto faticare, avevamo una contrapposizione fisica dell’avversario. Bisogna soltanto giocare, creare le condizioni per minare le certezze difensive dell’avversario e devo dire che, con grande pazienza, attenzione e autostima, sono stati bravi".

Il gol di Gabbiadini, il debutto di Tavares e Defrel che è tornato in auge.
"Senza la qualità dei calciatori non vai da nessuna parte. La qualità dell'interpretare le cose, l'intuizione, sono cose che fanno parte del bagaglio dei calciatori. La qualità del calciatore è al di sopra di ogni cosa. Meriterebbe menzione ognuno dei calciatori. E' partito non benissimo Bereszynski ma non giocava da due mesi ma poi con l'andare della partita abbiamo rivisto il giocatore che conosciamo. Murru anche, i due centrali hanno fatto una gran partita e poi Ekdal è stato maestoso, Saponara che è sempre un giocatore velenoso. Defrel ha fatto una grandissima partita. Bravi, ma ora resettare e ripartire. L'importante è che si sono divertiti e che hanno fatto divertire".

Quagliarella?
"Io penso che lui sentisse questo odore di record. Lo ha eguagliato, credo sia un'impresa straordinaria che capita a pochissimi campioni. L'ho visto bene in settimana, ha curato le piccole cose e oggi raccoglie un risultato storico. Penso si sia anche emozionato perchè vive di record. Ora ne ha un altro che potrebbe anche essere la classifica cannonieri, perchè no. Io penso che si diverte perchè se non fosse così sarebbe un peso. Bisogna lasciarlo così, deve trovare il gusto e l'entusiasmo di fare una partita. Ha firmato un'impresa importante. Farà scuola".

Colley?
"Ha fatto una gran partita. Lui lavora bene in settimana, è silenzioso e applicato. Sono contento".

Fare interventi sul mercato?
"Ho detto ieri che non ne parlo più di mercato. Voglio occuparmi solo del campo, canalizzare le mie energie su quei 110x60. Il mercato è una situazione del club. Io alleno la squadra che mi mettono a disposizione, sono soddisfatto dei ragazzi che ho. Poi le valutazioni le farà il club".

Praet sarà squalificato a Napoli.
"Ne abbiamo diversi di giocatori diffidati. E' successo adesso ma dobbiamo andare oltre. Fra diffidati e infortunati non siamo messi benissimo, la fiducia sta in chi ha giocato poco".

Tavares?
"E' entrato bene, con attenzione. Ha qualità nella gestione della palla, è freddo, sa giocare. Lui deve giocare su quello che è il profilo del calcio italiano che è fatto di attenzione e cura dei particolari. Non ha sbagliato un allenamento da quando è con noi. Soffre, ma non ha mai fiatato. E mi piacciono quei giocatori lì. Oggi potevo fare qualcosa di diverso ma lui si allena in quel ruolo, è un giocatore su cui possiamo contare".