Nicola: "A Udine quello che mi era stato chiesto di fare l'ho fatto, dispiace non aver potuto continuare un discorso che avrebbe portato cose positive"

09.10.2019 14:58 di Jessy Specogna   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Nicola: "A Udine quello che mi era stato chiesto di fare l'ho fatto, dispiace non aver potuto continuare un discorso che avrebbe portato cose positive"

Davide Nicola ha parlato negli studi di Sky Sport della sua esperienza a Udine: "La parte più difficile per chi subentra è quella di avere meno tempo per capire i giocatori e trovare rimedi efficaci. Siamo tutti sulla stessa barca, ma alla fine conta quello per cui vieni chiamato Poi ci sono altre dinamiche dietro su cui è giusto soprassedere. Quale vittoria ricordo con più piacere? Quella col Chievo dal punto di vista mentale è stata una delle più difficili. Loro erano considerati già retrocessi, ma nessuno regala niente e le partite le devi vincere. Io sono stato 3 mesi, direi che quello che ci è stato chiesto di fare è stato fatto, il dispiacere è quello di non aver potuto continuare un discorso che avrebbe portato cose positive. Il tempo è legato alle dinamiche, ci sono delle priorità e quando lavori su queste difficilmente puoi lavorare sui dettagli".