Pradè: "Oggi non posso dire nulla ai ragazzi; siamo una buonissima squadra, ma non abbiamo i risultati"

19.01.2019 21:00 di Emanuele Calligaris Twitter:   articolo letto 1641 volte
Fonte: Udinews TV
Pradè: "Oggi non posso dire nulla ai ragazzi; siamo una buonissima squadra, ma non abbiamo i risultati"

Daniele Pradè, responsabile dell'area tecnica dell'Udinese, ha rilasciato delle dichiarazioni dopo Udinese-Parma 1-2.

Una partita giocata anche abbastanza bene, il risultato però, ancora una volta, non ci sorride. Tanti episodi hanno caratterizzato poi il risultato finale.

"L'episodio che ha caratterizzato tutto è stato un nostro errore, l'unico di tutta la gara. Abbiamo preso il quinto rigore contro, terzo dal VAR. Abbiamo fatto una buona gara: commentare una sconfitta oggi non è facile, il pareggio sarebbe stato meritatissimo, volevamo vincerla. Siamo partiti bene, poi abbiamo preso il calcio di rigore; l'abbiamo rimessa in piedi, abbiamo cercato di vincerla; abbiamo preso un gol in contropiede su un calcio d'angolo nostro; e poi abbiamo preso due pali anche oggi... Niente, continuare a lavorare e recuperare gli infortunati; riavremo a disposizione gli squalificati. Prendiamo il fatto che abbiamo fatto una buonissima gara; certo, il rammarico della sconfitta è grande oggi".

Okaka ha fatto una buona partita: è a buon punto; non è al cento per cento, ma può dare il suo contributo e stasera l'ha dimostrato.

"Sapevamo che aveva una cinquantina - sessanta minuti nella gambe, ne ha fatti settantadue; ha fatto gol, ha trascinato la squadra, è un calciatore che si fa sentire. Lo dobbiamo mettere nelle condizioni migliori adesso. Anche Lasagna ha giocato, e lo ringrazio per questo, con l'anestesia alla spalla per l'infortunio che aveva avuto; è rimasto in campo novanta minuti, ha combattuto. La squadra ha fatto bene: abbiamo preso gol su calcio di rigore, su un'ingenuità. Siamo stati noi padroni di tutta la gara; è difficile dire qualcosa al collettivo".

La strategia di mercato da qui al 31 gennaio dipenderà anche da questa sconfitta o è stata già pianificata?

"La strategia è molto semplice: noi abbiamo fatto un girone d'andata e la prima di ritorno senza quattro calciatori fondamentali, che sono Badu, Teodorczyk, Barak e Samir. Regalare dei calciatori così importanti non è facile; con la squadra al completo... non siamo assolutamente inferiori, si è visto anche oggi, rispetto ad una squadra che ha dieci punti più di noi. Siamo una buonissima squadra, c'è poco da dire; è che non abbiamo i risultati. Non dobbiamo adesso fasciarci la testa, bisogna rincuorare i ragazzi, stargli vicino; quando c'è il momento di arrabbiarci perché le situazioni non vanno ci siamo, ma oggi veramente non posso dire nulla ai ragazzi".