Gotti ed alcune scelte discutibili: contro il Bologna i cambi hanno inciso in negativo, anche nell'atteggiamento tattico

24.02.2020 10:49 di Jessy Specogna   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Gotti ed alcune scelte discutibili: contro il Bologna i cambi hanno inciso in negativo, anche nell'atteggiamento tattico

L'Udinese torna a casa dalla trasferta di Bologna con solamente un punto. Un pareggio, quello maturato contro i felsinei, che però sa tanto di sconfitta per come arrivato, con il gol di Palacio subito a pochi secondi dal termine del match. La rete felsinea, comunque, sembrava essere nell'aria da quando l'Udinese ha deciso di erigere le barricate, rinunciando ad offendere.

Ecco, quella contro il Bologna è una delle poche partite in cui si può rimproverare qualcosa a mister Gotti. Effettivamente, l'atteggiamento tattico della squadra nella ripresa e i cambi non hanno convinto. Se il cambio di Walace per Fofana ci poteva anche stare, visto che l'ivoriano non si era reso protagonista fino a quel momento di una gara indimenticabile, è la sostituzione di Lasagna con Jajalo ad aver riscosso il maggior numero di critiche.

In quel momento, infatti, la decisione di togliere un attaccante per un centrocampista difensivo ha dato in qualche modo coraggio al Bologna, che ha iniziato a premere con maggiore costanza. Lasagna andava cambiato perchè protagonista dell'ennesima prova scialba, giusto, ma un Nestorovski al suo posto avrebbe potuto comunque permettere alla squadra di tenere su qualche pallone in più e magari anche di guadagnare con malizia qualche fallo, visto che Okaka era arrivato al termine del match con la spia della riserva decisamente accesa. A proposito, il voler insistere con la coppia Lasagna-Okaka potrebbe essere un altro oggetto di approfondimento.

Non è la prima volta, comunque, che l'Udinese prende gol negli ultimi minuti a causa di cambi difensivi: lo stesso era già successo a Milano contro il Milan, quando Gotti fece entrare De Maio per un attaccante nei minuti finali e, qualche secondo dopo, arrivò il gol del 3-2 da parte di Rebic.

I bianconeri non sono squadra in grado di gestire il risultato e lo stesso Gotti ha sottolineato la cosa nel post Bologna. Sicuramente il tecnico adriese avrà saputo far tesoro di questi episodi. Perchè, nonostante qualche piccolo incidente di percorso, Gotti rimane un valore aggiunto per questa squadra.