Sì dobbiamo farlo, dobbiamo anche avere la forza di pensare e parlare d'altro, altrimenti noi che non abbiamo potere per risolvere la situazione (se non seguire le indicazioni del governo) non ne usciamo. Da qui la necessità di provare a parlare anche di campionato e, soprattutto, calciomercato, forse la cosa più amata dai tifosi e che, come tutto, è in bilico. Che si faccia non vi sono dubbi, in che modo e che tipo di mercato sarà sono due cose che entrano improvvisamente nell'etere, nell'iperuranio.

Si farà di tutto per concludere i campionato e il perchè è presto detto. Servono verdetti non d'ufficio, questo per evitare grossissime problematiche, anche a livello legale, visto che i club che subiranno le decisioni non dettate dal campo potrebbero poi ricorrere ai tribunali (triste vista l'emergenza, ma anche in questo momento ognuno difende i propri interessi e lo sappiamo bene). Questo sarà fatto anche a costo di andare oltre alla deadline del 30 giugno, andando a posticipare le scadenze dei contratti. Di quanto si potrebbe slittare? Non è dato a sapersi. Il "non si può fare" ormai è abolito, se vi dicessimo ora "non si potrebbe giocare ad agosto per chiudere i campionati perchè sennò..." potremmo essere smentiti già domani.

In ogni caso sarà un mercato strano, anomalo ovviamente. Qualcuno dice che le piccole svenderanno e le grandi faranno incetta. Possibile, non c'è nulla da escludere. Bisogna ricordare però che anche le big avranno danni economici, forse anche più grossi delle altre. Ci saranno problemi legati ai diritti tv, alle sponsorizzazioni e tutto il resto. Anche solo per quanto riguarda gli abbonamenti (che ormai sono una piccola fetta dei guadagni) nasceranno controversie. Pensate al Bayern Monaco che fa leva su Adidas, se l'azienda non incassa il danno si riflette poi gioco forza anche sul club. Infatti in Germania si sono già accordati per diminuire gli stipendi, in modo da alleviare la pressione fiscale sui club. Può essere che ci sarà uno sciacallaggio, ma non gireranno molti soldi. Nel calcio così come negli altri ambiti.

Sezione: Primo Piano / Data: Mar 24 marzo 2020 alle 19:17
Autore: Davide Marchiol
Vedi letture
Print