Nicola a Udinews TV: "Bisogna cambiare dal punto di vista nervoso e della determinazione, su tante situazioni"

08.03.2019 23:30 di Emanuele Calligaris Twitter:   articolo letto 1123 volte
Fonte: Udinews TV
© foto di www.imagephotoagency.it
Nicola a Udinews TV: "Bisogna cambiare dal punto di vista nervoso e della determinazione, su tante situazioni"

Davide Nicola, allenatore dell'Udinese, ha rilasciato delle dichiarazioni dopo Juventus-Udinese 4-1.

Le cose non sono andate come aveva progettato.
"Non siamo riusciti a fare la partita che avevamo preparato, anche a diverse altezze di campo. Sicuramente nel primo tempo ci aspettavamo una partenza importante da parte della Juventus; pur essendo corti nella nostra metà campo, non siamo riusciti ad essere aggressivi come altre volte; poco sincronizzati anche nelle uscite, quando indirizzavamo la pressione sugli esterni; non siamo riusciti ad essere potenti, come magari in altre circostanze. Questo ci ha portato poi a sbagliare anche quelle palle che magari abbiamo recuperato, con delle uscite sicuramente non felici, che ci hanno portato magari a subire delle difficoltà di troppo. Il gol all'11', il secondo gol... sicuramente non hanno messo sui binari giusti la partita; però nel secondo tempo, dove abbiamo cercato di alzare il baricentro sulla loro costruzione e sfruttare di più l'ampiezza alzando di più i due esterni, non siamo riusciti secondo me ad avere la giusta determinazione e lucidità in alcune situazioni. Salvo solo il fatto che comunque abbiamo provato a fare gol fino alla fine e lo abbiamo fatto alla Juventus; ma poco altro, ci sta. La nostra ambizione era di venire qua con la speranza di fare punti, però non avendo fatto la prestazione necessaria per farli accettiamo il fatto di non averli fatti".

La squadra deve crescere in certi aspetti? Mi riferisco, per esempio, a Opoku.
"Sicuramente, e poi comunque non è che uno cresce improvvisamente, subito, nello spazio di una settimana. Opoku ha delle determinate caratteristiche, è un giocatore che diventerà competente e capace, ma è chiaro che magari in alcuni momenti deve limare la sua irruenza. Bisogna aver pazienza e sostenere quando magari si fanno degli errori, e continuare a lavorare. Per il resto, in difesa non siamo al top: a parte Opoku, avevamo Nuytinck diffidato quindi... è uscito poi per un risentimento, vedremo cosa accadrà. Nel frattempo abbiamo più giorni per recuperare e vedremo a Napoli: cercheremo di fare una prestazione diversa dal punto di vista nervoso e della determinazione, su tante situazioni".