Musso vola tra i grandi. Dietro ad Handanovic e Sirigu c’è l’argentino

08.10.2019 10:00 di Stefano Bentivogli Twitter:    Vedi letture
Fonte: La Gazzetta dello Sport
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Musso vola tra i grandi. Dietro ad Handanovic e Sirigu c’è l’argentino

La parata dell’anno al momento è sua: il riflesso eccezionale sul colpo di testa di Stepinski nello 0-0 tra Verona e Udinese non teme eguali. Quello che stupisce del Juan Musso versione 2019-20, però, è la continuità di rendimento, più che il singolo episodio. Dicono gli esperti che tutti i portieri in Serie A sono in grado di farti il miracolo, molti meno quelli che ti garantiscono di non sbagliare uscita 99 volte su 100. Ecco, Musso sta facendo entrambe le cose: parate eccezionali ed errori ridotti all’osso. A essere pignoli, ne ricordiamo giusto uno, quando Gervinho alla seconda giornata lo ha infilato sul suo palo dando il via alla vittoria del Parma alla Dacia Arena. Un evento sfortunato e presto dimenticato a suon di parate. Nei cinque turni successivi Musso ha subito appena tre gol, viaggiando a 6,8 di media voto.