Giacomini: "Con Okaka, Sandro e Tudor da luglio, ci saremmo salvati in scioltezza. Il croato è l'uomo giusto per il futuro"

23.05.2019 13:00 di Jessy Specogna   Vedi letture
Giacomini: "Con Okaka, Sandro e Tudor da luglio, ci saremmo salvati in scioltezza. Il croato è l'uomo giusto per il futuro"

Mister Massimo Giacomini ha parlato ai microfoni del Messaggero Veneto della salvezza raggiunta dai bianconeri e della stagione vissuta dalla formazione friulana. Queste alcune delle sue dichiarazioni:

"Con Okaka e Sandro in campo e con Tudor alla guida fin dallo scorso luglio avremmo avuto una salvezza in carrozza, si potevano fare 6 punti in più. Abbiamo sofferto i cambi di allenatore e facendo una proiezione di quanto visto nel finale, Okaka è stato determinante. Probabilmente avrebbe segnato 15 gol partendo da inizio stagione e l’Udinese avrebbe così avuto il suo Petagna o il suo Caputo, invece ha il suo capocannoniere in De Paul con nove gol, e si è trovata a dare tre gol a Empoli e Frosinone avendo Tudor in panchina».

«Non ero mai riuscito a spiegarmi perché Tudor fosse stato mandato via a fine campionato, l’anno scorso, è il secondo anno che salva questa squadra e ha ottenuto quello che in fondo la società voleva anche se con un po’ di ansia, ma soprattutto penso che sia la persona più adatta per dire alla società dove si deve mettere mano alla squadra. Qualcuno andrà via, ma Tudor ha capito la situazione ed è quello che più di tutti può dare delle indicazioni sul dove mettere mano per il futuro, conosce i giocatori e ha quell’istinto tipicamente balcanico, anche se lui è dalmato, che serve per fiutare se un giocatore è funzionale. In questo è intuitivo e coraggioso come Mihajlovic."