Un nuovo portiere per l’Hellas Verona, Benussi si presenta alla stampa. Intervenuto in conferenza stampa, l’ex estremo difensore dell' Udinese racconta perché la scelta di Verona: “Il mio obiettivo era quello di trovare una squadra in Serie B e giocare con continuità. Avevo ed ho grandi motivazioni per una maglia da titolare, poi è arrivato Sogliano che già mi conosceva ed è stato poi facile trovare gli accordi”. Lunedì, Hellas-Palermo. Benussi sfida il passato: “Ho ricordi molto belli, ho fatto parte di una squadra fantastica. Sfiorando la Champions. Adesso fa parte del passato. È bello trovare amici ma adesso contano i punti e non bisognerà guardare in faccia a nessuno. Zamparini? È motivante, per un allenatore ma anche per i giocatori. Ci trattava benissimo, era un sostegno. È un gran presidente per una squadra di calcio”. Benussi commenta anche i compagni di reparto gialloblù: “Rafael e Gollini? Per età ed esperienza ora siamo un reparto completo. Rafael rappresenta la storia del club, Pierluigi ha grande prospettiva, è già pronto per una prima squadra. Poi sarà il campo a decidere. Io voglio farmi trovare pronto nel caso in cui si pensasse a me. Rosa di qualità? La società ha un capitale importante. Spunta il nome di Toni, per numeri soprattutto. Poi è un onore anche giocare con Saviola. L’argentino ha una velocità di pensiero ed esecuzione importante. Marquez? Colpisce la semplicità e la serenità con cui gestisce certe fasi di gioco, rende tutto più facile. Obiettivo? È sempre motivante ambire a qualcosa di più, ma dobbiamo innanzitutto pensare alla salvezza. Il più futuribile tra i portieri? Leali è già completo, tecnicamente mi piace molto. In Italia dico Buffon davanti a tutti. Poi c’è Sirigu, mio ex compagno”. Rafael? Giocando è migliorato molto secondo me”.

Sezione: Gli ex / Data: Mar 09 settembre 2014 alle 18:00 / Fonte: gianluca di marzio.com
Autore: Ivan Cagnucci
vedi letture
Print